rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024

"Facciamoci aiutare dagli hacker nella cyberguerra"

L'esperto di difesa informatica John Arquilla propone al governo Usa di cooptare gli hacker per sconfiggere i nemici dell'America

Perchè perseguire i nemici quando puoi farli diventare tuoi amici?! E' quello che sostiene John Arquilla, esperto di difesa della scuola della Marina statunitense - e inventore del termine "Cyberguerra" - in un'intervista rilasciata al quotidiano britanno Guardian.
Invece di perseguire in tribunale gli hacker più abili, sostiene Arquilla, il governo statunitense farebbe meglio a reclutarli per lanciare degli attacchi informatici contro i terroristi islamici e altri avversari.

Come riporta il quotidiano britannico The Guardian, secondo Arquilla gli Stati Uniti sono rimasti indietro nella corsa agli armamenti informatica e avrebbero bisogno di arruolare un maggior numero di esperti nel campo, senza guardare troppo per il sottile al loro background, seguendo l'esempio di ciò che venne messo in pratica con gli esperti missilistici tedeschi dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale.


Stando ad Arquilla vi sono nel mondo un centinaio di "maestri hacker", la maggior parte dei quali opera in Russia e in Asia, ma ve ne sono diversi anche negli Stati Uniti: "La maggior parte di loro vorrebbe vedere Al Qaida distrutta", conclude l'esperto sottolineando come il movimento terroristico non potrebbe sopravvivere a livello globale senza l'utilizzo delle risorse del web.

Fonte: Guardian →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Facciamoci aiutare dagli hacker nella cyberguerra"

Today è in caricamento