Hag e Splendid, ultimo caffè: lo stabilimento chiude, in 54 senza lavoro

I sindacati non sono riusciti a scongiurare la chiusura dello stabilimento di Andezeno, in provincia di Torino, ma hanno ottenuto alcuni incentivi all'esodo per i dipendenti rimasti disoccupati

Lo stabilimento di Andezeno (Torino)

Il miracolo dell'ultima ora non c'è stato. Chiude definitivamente la fabbrica di caffè Hag e Splendid di Andezeno, in provincia di Torino, con la produzione che viene spostata negli altri stabilimenti della Jde, multinazionale olandese che detiene la proprietà dei due brand. Nella trattativa con l'azienda i sindacati sono riusciti ad ottenere alcuni 'ammortizzatori' per ridurre l'impatto di questa decisione, che si ripercuoterà soprattutto sui 54 dipendenti che si troveranno senza lavoro. 

L'intesa raggiunta dalle sigle sindacali prevede una buonuscita per tutti e un percorso di outplacement che proseguirà fino a gennaio 2020, mentre chi andrà in pensione nei prossimi due anni verrò accompagnato economicamente. Inoltre la Jde ha anche reso nota la possibilità di assumere alcuni dipendenti nelle altre sedi dell'azienda che hanno bisogno di personale: al momento ci sono due posti a Milano, due a Mollet del Vallès, in Spagna,e 19 a Andrezieux, in Francia.

L'azienda, che il 25 settembre ha avviato il licenziamento collettivo per cessazione di attività, continuerà a cercare potenziali acquirenti interessati a rilevare l'impianto.
  
Grande rammarico per il sindacato, come confermato dalle parole rilasciate a Stefano Parola di Repubblica da Alberto Revel della Flai-Cgil: “Non possiamo certo gioire, perché purtroppo non siamo riusciti a evitare 54 licenziamenti. Le abbiamo provate tutte, siamo anche stati due volte al ministero, ma la multinazionale non ha voluto investire nello stabilimento di Andezeno”.

"Non posso certo esprimere soddisfazione per l'esito della vicenda - commenta l'assessore al Lavoro Gianna Pentenero - che comporta una grave perdita per il tessuto produttivo locale. Fin dall'inizio, la Regione ha chiesto alla società di rivedere il piano, portando ad Andezeno la produzione di capsule di caffè, il cui mercato non è in crisi. Ora la nostra attenzione si concentra sulla reindustrializzazione del sito, che siamo pronti a sostenere con tutti gli strumenti a nostra disposizione. Il tavolo regionale potrà essere riconvocato in qualunque momento, in presenza di soggetti interessati a rilevare lo stabilimento".

Fonte: La Repubblica →

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • min#chia che accordo, perdo il posto di lavoro in provincia di torino e me ne trovano un altro in spagna o francia. Che lavorone sindacale.

Più letti della settimana

  • Sport

    Giro d'Italia 2019, tutte le tappe: percorso e altimetria

  • Meteo

    Meteo, ecco il caldo (e sarà rovente): c'è la data

  • Cronaca

    Era scomparsa da due mesi: trovata morta nel bagagliaio dell'auto

  • Love & corn

    Matrimonio Pamela Prati, Georgette crolla: "Ho ricostruito il puzzle. Ora ho paura"

Torna su
Today è in caricamento