rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024

Nasce l'Huffington Post Italia, ma a pochi piace l'intervista a Berlusconi

Commenti negativi al primo "scoop" della neonata testata blog-giornalistica online

E' online da questa mattina l'edizione italiana dell'Huffington Post, nata dalla collaborazione tra la testata blog-giornalistica americana e il gruppo editoriale L'Espresso, e affidata alla direzione di Lucia Annunziata.

Tanta attesa nei mesi scorsi, e tantissimo interesse oggi da parte dei media e degli utenti internet, tradottasi in numerosi "in bocca al lupo" (più o meno di circostanza in alcuni casi).
Come è d'abitudine, in casi di giornalismo online, il livello di gradimento lo si può vedere dalla lettura dei commenti sotto gli articoli.
Positivi e di incoraggiamento quelli sotto l'editoriale di presentazione di Lucia Annunziata e della "madrina" Arianna Huffington, ma decisamente negativi nella stragrande maggioranza quelli che troviamo sotto lo "scoop" del primo giorno, l'intervista a Silvio Berlusconi.

Commenti forse un pò ingenerosi in alcuni casi, ma la "democrazia e l'informazione online" si nutrono delle critiche.
E, sebbene rincuorati dai tanti incoraggiamenti ricevuti, all'Huffington Post Italia dovranno anche tener conto di chi ha storto il naso davanti a questa nuova avventura editoriale e alla decisione di concedere tutto questo spazio al controverso ex premier.

Questi alcuni dei commenti negativi che si possono leggere sotto l'intervista a Silvio Berlusconi:

Paolo Levi
Ma come! Lanciate un giornale nuovo e subito in prima pagina tutto il vecchiume di Silvio Berlusconi. Che noia st'Huffington Post!

lacanadese
Che delusione. Povera è davvero l'Italia. Da questo primo esordio dell'Huffpost Italia mostra subito lo stato decandente di tutto la classe dirigente/politica/giornalistica di questo paese. Iniziare invece con uno specchio vero dell'Italia di Oggi, dei giovani, delle piattaforme online, delle condizioni istituzionali di questo paese, dei tanti veri imprenditori ecc ecc. No, invece cosa si spolvera sulla copertina? Berlusconi. Again. Allora non abbiamo ancora capito Niente. Se non si poteva immaginare alcun titolo/articolo/spunto migliore/piu innovativo di questo per lanciare un giornale del calibre di Huffpost, non c'è proprio piu altro d'aggiungere.

PanTrog
Peccato, pessimo inizio per l'HuffPo Italia!!! Ha sprecato una buona occasione.
Non tanto per l'intervista a Berlusconi (certo, sul primo giorno di uscita si potevano scegliere ben altre personalità!) ma per come è stata realizzata! Tra l'altro, con tutti i canali di comunicazione che lui ha a sua completa disposizione, fargli un regalo così è veramente troppo!!
Tipica intervista da "Panorama", dall'HuffPo Italia mi sarei aspettato un approccio completamente diverso.... Speriamo che sia solo una falsa partenza.....

ilpazienteitaliano
iniziare con Mr. B. e' un ottimo colpo ad effetto ma adesso voltiamo pagina e cerchiamo qualcosa di un po' piu' di livello.

tazio55
Ancora B. Il falso dei falsari. Quello che dice, il giorno dopo è il contrario.Basta, avete iniziato proprio male.

mattiabresson
Beh, sì.. partiamo male.. Anch'io attendevo l'HP, stufo della stampa italiana.. e chi ti trovo? S.B., insieme a un titolo strillato in stile Dagospia.. Non che si debba fare finta che S.B. non esista o sia mai esistito, però si poteva scegliere un altro avvio.
Spero che l'avventura italiana prosegua meglio, in bocca al lupo (e cercate di non bruciarvi anche la seconda chance che vi darò...)

panus
Complimenti. Per inaugurare questo sito di informazione on line, avete intervistato l'esponente più trendy e rappresentativo della politica italiana: il nuovo che avanza! Ci aspettiamo che intervistiate pure Bossi e suo figlio il Trota...

Luigi Spagnolo
L'Huffington Post Italia, diretto da una giovane promessa del giornalismo italiano, parte con il botto, proprio. E' come se l'edizione francese aprisse con una doppia intervista a Sarkò e DSK.
Per la sezione Sport proporrei una intervista a Signori e Alex Schwazer

Claudio Sartori
Bravi! Avete aperto dando voce al personaggio che più ha fatto danni all'Italia negli ultimi anni, al personaggio che dispone del maggior numero di voci prezzolate in Italia, ce n'era proprio bisogno? Un inizio peggiore non ci poteva essere, non vi faccio neppure gli auguri di rito a una nuova iniziativa editoriale

complimenti
Alle 8.30 di questa mattina avevo messo HP tra i Preferiti.
Alle 11.45, dopo la lettura di questa intervista, l'ho subito tolto.
Complimenti, un record!

Andrea Co
Prima volta che entro nell'Huff. Italia e cosa trovo? Intervista a Berlusconi, che come al solito più che un'intervista è un'assist per farlo pontificare ancora. E basta...

Fonte: Huffington Post Italia →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce l'Huffington Post Italia, ma a pochi piace l'intervista a Berlusconi

Today è in caricamento