Martedì, 27 Luglio 2021

"La vera identità di Igor era nota già dalla scorsa estate": nuove rivelazioni

Lo scrive oggi il Resto del Carlino, spiegando che i carabinieri lo scoprirono su Facebook, cercandolo in relazione ad alcune rapine effettuate nel Ferrarese

La vera identità di Igor, il killer di Budrio ancora in fuga, era nota fin dal 2016: lo scrive oggi il Resto del Carlino, spiegando che i carabinieri lo scoprirono su Facebook, cercandolo in relazione ad alcune rapine effettuate nel Ferrarese.

L'uomo attualmente è ricercato per due omicidi (e indagato per un terzo): il suo nome vero non è Igor bensì Norbert Feher i carabinieri lo sapevano dal luglio dello scorso anno. Erano state svolte alcune indagini su quel profilo sui social network.

I carabinieri di Ferrara - continua il quotidiano - lo cercavano perché su di lui pendeva un’ordinanza di custodia cautelare per alcune rapine.

Venne individuato, partendo dal prfilo sul social network, il telefonino, intestato a un pluripregiudicato ferrarese, e l’esame dei tabulati, i militari dell’Arma non riuscirono a trovarlo.

E l’identità del fuggiasco rimase sempre quella di Igor Vaclavic anche sui documenti ufficiali, infatti solo dopo gli omicidi il pm bolognese Marco Forte l’ha iscritto con il nome di Feher, nato in Serbia 36 anni fa.

Fonte: Il Resto del Carlino →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La vera identità di Igor era nota già dalla scorsa estate": nuove rivelazioni

Today è in caricamento