Sabato, 15 Maggio 2021

Bimbo di due anni ucciso da una cassettiera, Ikea pagherà risarcimento milionario alla famiglia

Raggiunto l'accordo tra le parti, come annunciato dai legali dei genitori del piccolo Jozef, morto dopo essere rimasto schiacciato sotto il peso di una cassettiera che si era staccata dal muro

Ikea pagherà 46 milioni di dollari a titolo di risarcimento alla famiglia di un bimbo californiano di due anni morto schiacciato da una cassettiera Malm nel 2017. L'accordo è stato annunciato dagli avvocati del piccolo Jozef Dudek ed è stato confermato da un portavoce di Ikea. "Sebbene nessun accordo possa alterare i tragici eventi che ci hanno portato qui, per il bene della famiglia e di tutti i soggetti coinvolti, siamo grati che questo contenzioso abbia raggiunto una risoluzione", ha fatto sapere il portavoce del colosso svedese, che ha aggiunto: "Rimaniamo impegnati a lavorare per affrontare questo importantissimo problema di sicurezza domestica".

Jozef, il bimbo di due anni morto schiacciato da cassettiera Ikea

Il 24 maggio 2017, i genitori trovarono il piccolo Jozef schiacciato sotto i cassetti del mobile, di oltre 30 chili, che gli era caduto addosso. Secondo la perizia di parte, il bambino morì per asfissia causa dalla compressione meccanica del collo. La famiglia Dudek aveva fatto causa a Ikea in Pennsylvania, dove si trova il quartiere generale dell'azienda nel Nord America, sostenendo che l'azienda fosse a conoscenza che le cassettiere Malm non fossero sicure e che non avesse avvertito in maniera corretta i consumatori circa i rischi legati all'instabilità del mobile. Un anno prima della morte di Jozef Ikea aveva lanciato un piano per richiamare dal mercato le cassettiere e aveva fornito anche dei kit gratuiti per fissarli al muro, ma i Dudek non erano mai stati avvisati o contattati dall'azienda, hanno fatto sapere gli avvocati. Le cassettiere Malm sono stati poi ritirate dal mercato nordamericano.

La famiglia Dudek ha annunciato che donerà un milione di dollari ad alcune associazioni statunitensi che si occupano della protezione dei bambini. Nel 2016 Ikea aveva già raggiunto un accordo per 50 milioni di dollari con altre tre famiglie di bambini uccisi da mobili che si erano ribaltati e ha donato 150mila dollari ad alcuni ospedali pediatrici.

Fonte: Washington Post →

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo di due anni ucciso da una cassettiera, Ikea pagherà risarcimento milionario alla famiglia

Today è in caricamento