L'impresa del campione olimpico: a nuoto per 196 km per aiutare i malati di cancro

Maarten van der Weijden, ex nuotatore olandese, ha deciso di percorrere a nuoto il canale  Elfstedentocht: i proventi dell'impresa andranno tutti a favore della ricerca sul cancro

Maarten van der Weijden (FOTO ANSA)

A nuoto per 196 chilometri, il tutto per beneficenza. Il protagonista di questa impresa è Maarten van der Weijden, ex nuotatore olandese, che ha deciso di percorrere, bracciata dopo bracciata, i quasi 200 km del famoso canale Elfstedentocht, una rotta famosa per la corsa di pattinaggio sul ghiaccio, , che non si tiene da due decenni a causa del riscaldamento climatico. 

Oro a Pechino nella 10 km di fondo e nei mondiali in acque libere a Siviglia nei 25 km nel 2008, ottenuti dopo aver vinto una battaglia contro il cancro, van der Weijden questa mattina ha superato il 172esimo km del tracciato che attraversa la provincia settentrionale della Frisia.

Come riporta il quotidiano olandese Ad, il campione olimpico ha iniziato a nuotare il 21 giugno a Leewarden e il suo arrivo è previsto per stasera alle 19.30. È il suo secondo tentativo di completare il percorso dopo il fallimento dello scorso anno. E tutti i proventi della sua impresa andranno a favore della ricerca sul cancro. "Amo nuotare, aiutare gli altri e stabilire obiettivi per me stesso", ha detto il 38enne ad un'emittente locale.

Il nuotatore sta seguendo lo stesso percorso dell'Elfstedentocht (tour delle undici città), una delle tradizioni più amate dei Paesi Bassi che consiste nella più lunga gara al mondo di pattinaggio di velocità. L'ultima edizione disputata è stata però nel 1997, quando il ghiaccio era ancora abbastanza spesso da supportare sia gli skater che le centinaia di migliaia di spettatori che l'evento normalmente attraeva. Con i meteorologi che prevedono un clima sempre più caldo a causa del riscaldamento globale, è incerto quando un altro Elfstedentocht potrà esserci di nuovo.

Nel frattempo, la maratona alternativa di Van der Weijden ha catturato l'immaginazione del paese. Il primo ministro olandese, Mark Rutte, ha twittato che il nuotatore era "in rotta per una prestazione incredibile". "Buona fortuna Maarten, con l’ultimo duro giorno della tua #11Stedenzwemtocht in beneficenza. I Paesi Bassi nuotano con te!", si legge nel post.

Fonte: Ad.nl →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento