rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024

Incendio a Londra, "nell'appartamento di Marco e Gloria c'erano anche altre due persone"

A rivelarlo è il padre del giovane architetto veneto, morto insieme alla fidanzata nel rogo della Grenfell Tower. Le sue parole riportate sul quotidiano Il Gazzettino

Nell'appartamento  di Marco e Gloria all'interno della Grenfell Tower di Londra c'erano anche altre due persone. A rivelarlo è Gianni Gottardi, il padre del giovane architetto veneto morto insieme alla fidanzata nell'incendio che ha distrutto il grattacielo residenziale nella zona ovest di Londra.

"Marco e Gloria quando è scoppiato l'incendio stavano dormendo - spiega il signor Gottardi al Gazzettino - me lo disse Marco al telefono. Poi erano stati chiamati dai vicini di casa che, vedendo le fiamme, si erano preoccupati e avevano cercato conforto a casa dei nostri ragazzi".

Queste due persone vivevano sullo stesso pianerottolo dei due giovani italiani e, come riferisce Gianni Gottardi, si erano rifugiati da Marco e Gloria perché "dal loro lato del grattacielo il rogo aveva già raggiunto il ventitreesimo piano". Pochi minuti dopo le fiamme avrebbero avvolto completamente l'edificio. 

Fonte: Il Gazzettino →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio a Londra, "nell'appartamento di Marco e Gloria c'erano anche altre due persone"

Today è in caricamento