Domenica, 9 Maggio 2021
Regno Unito

Smartphone si incendia su un aereo in volo: paura ad alta quota

Il cellulare era sotto carica quando una scintilla ha fatto divampare un incendio. Il fumo ha invaso l'intera cabina dei passeggeri

Foto Pixabay

Una disavventura che poteva finire in tragedia per i passeggeri del Boeing 787 della British Airways che viaggiava da Miami a Heathrow. La prontezza di spirito degli assistenti di volo ha salvato la situazione e la vita dei passeggeri. Uno smartphone ha preso fuoco e ben presto l’intero aereo è stato invaso dal fumo, tanto che l’odore acre è arrivato anche alla cabina di pilotaggio. Un’emergenza scoppiata a mezz’aria durante un volo notturno e a circa 40 minuti dall’atterraggio. Una passeggera aveva dormito beatamente sul suo sedile, trasformatosi opportunamente in un letto. Si è svegliata con l’annuncio dell'equipaggio di volo di riposizionare i sedili in posizione verticale e non si è resa conto che il suo iPhone era scivolato di lato durante la ricarica.

L'incendio 

Quello che è accaduto dopo è poco chiaro. Si sa che la passeggera è andata in bagno e al ritorno ha cominciato a riporre la biancheria da letto, come richiesto dalle hostess. A un certo punto ha cominciato ad avvertire un odore acre, si è preoccupata quando è diventato ancora più forte. Allora ha chiamato i componenti dell’equipaggio e ha raccontato di aver visto una sorta di lampo tra il sedile. Gli assistenti di volo hanno compreso immediatamente. Hanno tirato indietro l'imbottitura del sedile intravedendo lo smartphone caduto, poi hanno preso l’estintore e spento il principio di incendio. C’è un’immagine diffusa dai giornali inglesi che rende l’idea di quello che è accaduto e del pericolo scampato: un cellulare rosso completamente distrutto, la cover bruciata e l’interno del dispositivo a vista.

Lo smartphone bloccato sotto al sedile 

Mentre qualcuno si adoperava con gli estintori, gli altri riempivano d'acqua i secchielli del ghiaccio contattando poi i piloti che dalla cabina avevano avvertito il forte odore ed erano preoccupati. Una volta diradato il fumo l'equipaggio della cabina ha dovuto affrontare un’altra emergenza: lo smartphone era rimasto intrappolato nel meccanismo del sedile, bloccato senza possibilità di spostarlo. Così per tutta la durata restante del volo una hostess è rimasta vicino al sedile con un estintore per precauzione fino all’atterraggio avvenuto alle 8.20 di mattina.

I precedenti 

I pompieri sono saliti a bordo dell'aereo una volta atterrati a Heathrow e sono riusciti ad estrarre il telefono. Sull'accaduto è stato stilato un rapporto che tiene conto anche dei precedenti: l'Autorità per l'aviazione civile ha ricevuto 166 segnalazioni di dispositivi elettronici rimasti intrappolati nei sedili negli ultimi cinque anni, di questi 42 avevano provocato un incendio o generato fumo nella cabina. È ovvio che i sedili degli aerei non debbano essere progettati per impedire che telefoni e altri dispositivi vengano intrappolati o schiacciati, ma nonostante questo i produttori stanno correndo ai ripari per ridurre il rischio. Un portavoce di British Airways ha dichiarato: "La sicurezza è al centro di tutto ciò che facciamo e il nostro personale di cabina, altamente qualificato, ha lavorato in modo rapido e sicuro per risolvere la situazione". Tutto è bene quel che finisce bene.

Fonte: The Sun →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smartphone si incendia su un aereo in volo: paura ad alta quota

Today è in caricamento