rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021

Esclusa dal concorso per la Guardia di Finanza perché incinta fa ricorso

La giovane soldatessa ha annunciato l'intenzione di fare ricorso al Tar. Nel 2011 i giudici si pronunciarono su un caso simile, riammettendola nell'esercito

Esclusa dal concorso straordinaro per 400 allievi finanzieri perché incinta. E' successo a A.E., giovane soldatessa che ha provato a partecipare al concorso della Guardia di Finanza, dopo aver servito per anni le Forze armante.

Nel verbale della "Commisione per la verifica del mantenimento dei requisiti psico-fisici" del concorso, diffuso con la notizia dla sito www.grnet.it, è scritto tutto nero su bianco:

"Si comunica che, sulla base della certificazione presentata attestante lo stato di gravidanza e, quindi, il temporaneo impedimento all’accertamento dell’idoneità al servizio nella Guardia di Finanza, la SV […] è esclusa dalla procedura, poiché tale temporaneo impedimento sussisteva alla data del 31 agosto 2016”

La giovane soldatessa ha annunciato l'intenzione di presentare ricorso. 

Nel 2011 i giudici del Tar del Lazio si pronunciarono su un caso analogo, dopo un ricorso avanzato da Valentina Fabri, esclusa e poi riammessa dai giudici, secondo i quali: "Lo stato di gravidanza non può essere considerato una malattia o un’imperfezione che mette in discussione l’idoneità psico-fisica della donna al suo eventuale reclutamento nell’Esercito".

Fonte: GrNet.it →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esclusa dal concorso per la Guardia di Finanza perché incinta fa ricorso

Today è in caricamento