Martedì, 13 Aprile 2021

Insulta Mattarella sui social: disoccupata di 52 anni nei guai

Notificato un avviso di conclusione delle indagini preliminari in merito al reato previsto dall'articolo 278 del Codice penale: "Offese all'onore o al prestigio del Presidente della Repubblica"

Foto: Ansa (repertorio)

Rischia di costare molto caro a una donna di Iglesias un post troppo velenoso nei confronti del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. E' ora indagata per vilipendio al Capo dello Stato. La donna, racconta il quotidiano Unione Sarda, è una disoccupata di 52 anni. Le è stato notificato un avviso di conclusione delle indagini preliminari in merito al reato previsto dall'articolo 278 del Codice penale: "Offese all'onore o al prestigio del Presidente della Repubblica". La pena per tale reato arriva fino a cinque anni di carcere.

L'inchiesta era iniziata in seguito alle tante offese comparse su Facebook dopo il no del Colle alla proposta di M5S e Lega di destinare l'economista cagliaritano Paolo Savona al ministero delle Finanze. La donna sarda non è l'unica per la quale potrebbero esserci conseguenze. Ci sono anche due cittadini di Cinisello Balsamo e Francavilla al Mare a rischiare il rinvio a giudizio. Pare superfluo sottolinearlo, ma forse non lo è. La Costituzione garantisce il diritto alla libertà d'espressione, non la minaccia libera né l'insulto violento, per i quali possono esserci conseguenze giuridiche.

Offese e insulti social a Mattarella: ci sono tre indagati

Fonte: L'Unione Sarda →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulta Mattarella sui social: disoccupata di 52 anni nei guai

Today è in caricamento