Lunedì, 1 Marzo 2021

Va all'Inps e scopre di "essere morta da 7 anni"

Straniante disavventura per la signora Pierina Solfrini di Brescia

Straniante disavventura per la signora Pierina Solfrini di Brescia. "Era morta" da 7 anni, secondo l'Inps. Come racconta il Giornale di Brescia, un mesetto fa si era recata alla sede locale dell'Istituto per chiedere informazioni sull'attivazione del Rei, il Reddito di inclusione. 

Gli impiegati, dopo aver fatto un rapido controllo sul database, le hanno dato una risposta inaspettata: “Signora, lei risulta morta sette anni fa”. L'errore era stato forse causato da un problema di trascrizione tra enti, perché il 23 novembre 2011, la data del decesso inesistente, corrisponderebbe più o meno al giorno in cui Solfrini è rimasta disoccupata.

Il problema è emerso quando Solfrini ha fatto domanda per il Rei, passando dal patronato e poi dai Servizi sociali del Comune. Proprio i servizi sociali, nell'attivare la pratica, hanno scoperto il fastidioso inghippo, e l'hanno subito comunicato.

Dopo qualche giorno la 61enne Pierina Solfrini si è recata di persona all'Inps, ha atteso il suo turno allo sportello e ha chiesto spiegazioni. Ovviamente increduli anche gli addetti ai lavori: un errore clamoroso. In qualche modo si cerca di rimediare: tutto viene “riattivato”, le viene consegnato anche una sorta di “certificato di esistenza”.

La donna torna negli uffici comunali, all'Anagrafe, consegna il suo certificato e finalmente può "ricominciare a vivere".

Fonte: BresciaToday →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Va all'Inps e scopre di "essere morta da 7 anni"

Today è in caricamento