Sabato, 25 Settembre 2021

Resta in carcere il 17enne che ha accoltellato la prof in classe. La madre: "Perdonatelo"

Ricostruita nel dettaglio la dinamica dell'aggressione. I familiari del ragazzo al Messaggero: "Chiediamo scusa a tutti, ma va aiutato"

L'insegnante accoltellata e il luogo dell'aggressione

Resta in carcere lo studente 17enne che lo scorso primo febbraio a Santa Maria a Vico, nel Casertano, ha accoltellato la sua professoressa d'italiano, Franca Di Blasio, provocandole una ferita alla guancia sinistra e una prognosi di 16 giorni.

Allo studente è stata applicata la misura cautelare in carcere, come riferisce CasertaNews. Intanto la dinamica dell'aggressione è stata ricostruita nel dettaglio. Il 17enne avrebbe preso una nota dalla docente dopo il suo rifiuto a farsi interrogare. Quando è stato colto dal raptus, in classe c’era anche l’insegnante di sostegno che ha poi riferito quanto visto ai carabinieri: "Allontanati, altrimenti accoltello anche te" le avrebbe detto lo studente prima di scagliarsi contro la professoressa.  

Adesso il ragazzo rischia una severa condanna. Un gesto inspiegabile il suo, anche perché la stessa insegnante ferita ha confermato che il 17enne non aveva mai dato segni di violenza. Negli ultimi giorni lo studente era molto preoccupato per la salute della nonna, alla quale era molto legato. Anche nei giorni precedenti l'aggressione, la professoressa aveva provato a interrogarlo, ma inutilmente. Così è successo anche il giovedì dell’aggressione, ma quel giorno lo studente aveva con sé un coltello che ha riferito di aver trovato fuori dalla scuola.

Insegnante accoltellata, le indagini

Difficile dire se avesse meditato una vendetta nei confronti della professoressa che a suo dire non capiva la sua situazione di difficoltà legata alle condizioni della nonna; il pm, almeno per ora, ha scelto di non approfondire la questione della eventuale premeditazione, un modo per lasciare fuori da questa storia anche i compagni di classe dell'adolescente, già provati dall'accaduto.

La mamma del 17enne: "Chiedo scusa a tutti, aiutate mio figlio"

Intanto ieri la madre del 17enne ha lanciato un appello all’insegnante ferita dalle colonne del “Messaggero” implorando il perdono per suo figlio. "Chiedo scusa alle insegnanti, alla preside e a tutta la scuola, ora aiutate mio figlio", le parole della donna. Lei stessa però non riesce a spiegarsi quanto accaduto: che cosa è scattato nella mente del giovane?

"In famiglia - ha spiegato la donna - non ci siamo accorti che stava soffrendo per le condizioni di salute della nonna che per lui è come una seconda mamma". Il 17enne, a quanto sembra, era molto provato per le condizioni della nonna: quando si allontanava da casa telefonava – ha raccontato la madre - e spesso tornava a casa in lacrime. Giovedì avrebbe comunicato ai genitori la volontà di non andare a scuola per andare con loro in ospedale. Il papà però è stato irremovibile:

"Mi sono imposto e gli ho detto che doveva andare per forza. Gli feci capire che avevo mille pensieri che mi passavano per la testa e che non doveva darmi ulteriori grattacapi". 

Fonte: Il Messaggero →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Resta in carcere il 17enne che ha accoltellato la prof in classe. La madre: "Perdonatelo"

Today è in caricamento