Lunedì, 30 Novembre 2020

L'ex sindaca e gli insulti social a Giorgia Meloni: "Sta diventando calva". Lei risponde così

Bufera su Paola Pessina, ex prima cittadina di Rho. La leader di Fdi: "Leggere frasi del genere da chi dovrebbe essere d'esempio lascia un po' delusi e perplessi"

Foto di repertorio

"Giorgia Meloni sta diventando calva. L'eccesso di testosterone oltre che cattivi fa diventare brutti". È quanto si legge(va) in un post, poi cancellato, pubblicato su facebook dall’ex sindaca di Rho, nel Milanese, Paola Pessina. Parole che hanno fatto abbastanza scalpore anche perché, diciamolo, si è trattato di un attacco scomposto e inelegante come ha poi ammesso la stessa Pessina che peraltro mirava a deridere un (molto presunto, anzi nei fatti inventato) difetto fisico.

Il post è stato prima commentato dalla rete di conoscenze della Pessina per poi arrivare alle orecchie della diretta interessata. Che ovviamente non l’ha presa bene: "Mi dicono che questa signora sarebbe vicepresidente di un'organizzazione filantropica, ex sindaco (di sinistra) di Rho e docente - ha scritto la leader di Fdi -. Non mi interessano gli insulti sul piano fisico, tuttavia.   

In effetti il curriculum della Pessina, pubblicato sul sito della Fondazione Cariplo, è decisamente impeccabile: "Docente di religione e di lettere, impegnata attivamente nella pastorale, con particolare riguardo alla formazione dei giovani all’impegno civico e sociale e alla divulgazione della riflessione su testi biblici". E ancora: "Collabora da molti anni con enti del territorio per progetti di integrazione sociale; è animatrice culturale e ricercatrice di storia locale, in particolare nell’ambito della Biblioteca Popolare di Rho, di cui è attualmente Socia operativa e già Direttore e Presidente. Dal 2016 è Presidente della Fondazione Comunitaria Nord Milano, braccio filantropico di Fondazione Cariplo su quella zona. Dal 2010 è membro della Commissione Centrale di Beneficenza della Fondazione Cariplo".

Ma si sa, sbagliare è umano. E va detto che l’ex sindaca non ha nascosto la mano e si è assunta la responsabilità dell’accaduto. Il post incriminato è stato rimosso dal profilo dell'autrice, al suo posto è stata pubblicata una frase di scuse "Chiedo di nuovo scusa all’onorevole Giorgia Meloni per il post pubblicato nei giorni scorsi, di cui assumo personalmente ed esclusivamente la responsabilità". 

meloni 1-2meloni 2-2-2

Fonte: Twitter →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ex sindaca e gli insulti social a Giorgia Meloni: "Sta diventando calva". Lei risponde così

Today è in caricamento