Domenica, 24 Ottobre 2021

Parla l'infermiera-killer di Lugo: "Mai ucciso nessuno, vi racconto la verità"

Oggi Daniela Poggiali distribuisce pasti nel carcere di Forlì. E racconta la sua verità al Corriere della Sera

Intervista esclusiva del Corriere della Sera alla presunta "infermiera killer" di Lugo. Daniela Poggiali, 42 anni, ex infermiera dell’Ospedale di Lugo, è stata arrestata il 9 ottobre 2014 per l’omicidio di un’anziana paziente. La donna è indagata per vilipendio di cadavere a causa di alcune foto che hanno fatto il giro del mondo: nelle foto Poggiali appare sorridente e beffarda vicino al corpo senza vita di una persona deceduta. La procura la sospetta di altri delitti, tutti con iniezione letale di cloruro di potassio. L'anomalo tasso di mortalità all’Ospedale di Lugo quando in reparto c’era lei rivela numeri impressionanti: 87 morti. Oggi Daniela Poggiali distribuisce pasti nel carcere di Forlì. E racconta la sua verità.

Proprio a proposito di quel tasso di mortalità l'ex infermiera dice: "Non me lo spiego ma bisogna considerare alcune cose: che io lavoravo molto e quindi ero molto presente, facevo molte notti, anche perché il mio lavoro non mi dispiace e se qualcuno mi chiedeva una sostituzione io non mi tiravo indietro. [...] Non riesco ad accettare tutto quello che sta succedendo. Voglio uscire da qui e a testa alta".

Il potassio?
"Lo conosco, lo maneggiavo, so quali sono le qualità terapeutiche e la pericolosità. Mai usato fuori dalle prescrizioni mediche".

Quelle foto terribili?
"Lì ho sbagliato e lo riconosco. Devo però dire un paio cose. L’iniziativa non è stata mia ma della mia collega che le ha scattate. E poi mai avrei immaginato che girassero. Era una cosa privata fra me e lei".

Fonte: Corriere della Sera →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parla l'infermiera-killer di Lugo: "Mai ucciso nessuno, vi racconto la verità"

Today è in caricamento