rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023

Italexit, c'è poco da ridere: "Scenario da incubo, impoverimento immediato"

Per il nostro Paese "sarebbe un incubo uscire dall'Unione europea". Lo sostiene il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, che in un'intervista a Repubblica spiega: "Nell'Europa a due velocità, l'Italia è naturalmente nel gruppo di testa"

Altro che "Italexit": per il nostro Paese "sarebbe un incubo uscire dall'Unione europea". 

Lo sostiene il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, che in un'intervista a Repubblica spiega: "Nell'Europa a due velocità, l'Italia è naturalmente nel gruppo di testa". 

"La crisi dell'Europa  - aggiunge Calenda - deriva dalla mancanza di risposte efficaci al bisogno di sicurezza. La governance europea è troppo fragile e la dimensione nazionale è troppo ridotta. La strada è dunque solo di quella di una Unione dotata di strumenti e capacità di reazione".

Secondo il ministro, "uscire dall'euro vorrebbe dire un gigantesco e istantaneo impoverimento dell'Italia in una misura ben superiore a quella sperimentata nei 7 anni della crisi. Fuori dall'euro il debito pubblico, oggi detenuto dalle istituzioni finanziarie e dai cittadini italiani per oltre il 70%, rischierebbe di diventare insostenibile, con effetti immaginabili su famiglie, banche e imprese".

"Mi pare uno scenario da incubo - sottolinea Calenda - per fortuna molto lontano".  E poi conclude:

I manuali della Lega "su come uscire dall'euro in 10 facili passi" sarebbero comici se non fossero il sintomo del livello raggiunto da un pezzo della nostra classe politica".

Fonte: La Repubblica →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italexit, c'è poco da ridere: "Scenario da incubo, impoverimento immediato"

Today è in caricamento