Giovedì, 16 Settembre 2021

Der Spiegel attacca ancora l'Italia: "Distrugge se stessa e la Ue"

Appena pochi giorni fa, un altro attacco da parte del settimanale tedesco, che accusava l'Italia di essere "scroccona"

Uno spaghetto a mo’ di cappio e sotto il titolo “Ciao Amore”. E’ questa la prima pagina del settimanale progressista tedesco Der Spiegel in edicola oggi. “L’Italia si distrugge da sola e si trascina dietro l’Europa”, commenta la rivista.

Giovedì l’Economist aveva invece usato l’immagine di un gelato-bomba tricolore con le micce già accese e il titolo “Maneggiare con cura” per la sua prima pagina della versione europea.

Una settimana fa, sempre lo Spiegel aveva sparato ad alzo zero contro l'Italia e il nuovo governo, definendo un esecutivo che "promette agli italiani il paradiso in terra: meno tasse, pensioni anticipate e un reddito di base universale", anche se, secondo le stime del giornale, si tratta di misure che pesano dai 100 ai 125 miliardi di euro. L'accusa rivolta all'Italia è di voler far pagare il conto di queste manovre ai paesi vicini, pur non essendo "un paese povero". Da qui il titolo: "Italia scroccona".

Fonte: Der Spiegel →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Der Spiegel attacca ancora l'Italia: "Distrugge se stessa e la Ue"

Today è in caricamento