rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024

Perché sui social media si parla di tartufi e assorbenti

La legge di bilancio prevede una riduzione al 5% dell’Iva sul tartufo, ma nessuna agevolazione per l'acquisto di assorbenti

Sui social è tutto un gran parlare di tartufi. E non tanto perché qualcuno intende mangiarli durante le feste. Il fatto è che la legge di bilancio approvata dalla maggioranza gialloverde prevede una riduzione al 5% dell’Iva sul pregiato prodotto, simbolo dell’enogastronomia italiana di lusso. 

E su Twitter gli utenti si stanno scatenando sull’argomento, al punto che ieri l’hashtag #tartufi compariva tra i trending topic di giornata. "Se non hanno più pane, che mangino #tartufi", commenta uno. "Camperemo di #tartufi", scrive un altro. Il prossimo passo sarà Brioches gratis per tutti! #tartufi", afferma G.A. "Ma, che voi sappiate, le lamelle di #tartufo, assorbono bene? #tampontax #manovra #tartufi #assorbenti" domanda invece un altro utente riferendosi al fatto che il governo non ha abbassato l’Iva sugli assorbenti per le donne, rimasta al 22%.

"Ma ci rendiamo conto che in Kenya, IN KENYA, distribuiscono gli assorbenti gratis nelle scuole e qui continuano ad essere tassati come beni di lusso? #tartufi" gli fa eco un altro.

Ovviamente in tanti si schierano dalla parte del governo: "I partiti di sinistra che oggi ripetono che l’Iva sugli assorbenti resta al 22% hanno già dimenticato che per cinque anni sono stati al governo e non hanno mosso un dito per abbassarla. Quindi evitino di lamentarsi perché non hanno fatto meglio degli altri. #tartufi", "Poveri piddini e berlusconiani, l’ultimo dell’anno si stanno sfogando con #tartufi", commenta un altro sostenitore del governo gialloverde.

Fonte: Askanews →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perché sui social media si parla di tartufi e assorbenti

Today è in caricamento