Martedì, 27 Luglio 2021

Suicida a 15 anni, la mamma denuncia: "Era allergica al wifi"

Da allora la mamma di Jenny sta portando avanti una battaglia affinché il wifi sia eliminato da scuole ed ospedali

C'è una mamma nel Regno Unito che sta portando avanti una disperata battaglia: sua figlia Jenny è morta suicida nel 2015 a 15 anni e lei sostiene che si sarebbe uccisa perché soffriva di "elettroipersensibilità" (EHS), che le avrebbe reso la vita un inferno. Ora Debby Fry chiede che il wi-fi sia rimosso da tutte le scuole e gli ospedali del Paese. 

Ritiene infatti che l'elettroipersensibilità, sebbene non sia provata scientificamente come ricorda il Mirror, abbia causato a Jenny forti mal di testa, stanchezza e incontinenza urinaria dopo essere stata esposta al wi-fi della sua scuola. Il medico legale, nel suo referto, non ha fatto nessun accenno alla EHS, però.  

Debby ricorda che già dal 2012 ogni volta che Jenny si avvicinava a un router wireless stava sempre male. "Jenny si stava ammalando e io con lei - racconta - Ho fatto alcune ricerche e ho scoperto quanto il wi-fi possa essere pericoloso, così l'ho tolto dalla nostra casa. Da allora siamo state bene in casa ma Jenny continuava a stare male in certe aree della scuola".

Le autorità mediche britanniche ritengono che sia improbabile che telefoni cellulari o dispostivi wireless possano aumentare il rischio di problemi di salute, ma Debby Fry insiste nel portare avanti la sua battaglia. 

Fonte: Mirror →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suicida a 15 anni, la mamma denuncia: "Era allergica al wifi"

Today è in caricamento