rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024

John Elkann: "Il lavoro c'è, ma i giovani non hanno ambizione. Stanno bene a casa"

Dopo i "choosy" dell'ex ministro del Lavoro Elsa Fornero e i "bamboccioni" di Padoa Schioppa, ora è il presidente Fiat a criticare le nuove generazioni

ROMA - "Il lavoro c'è, ma i giovani non sono così determinati a cercarlo".

Parola di John Elkann, presidente Fiat. E la polemica è servita. "Se guardo a molte iniziative che ci sono, non vedo in loro la voglia di cogliere queste opportunità perché da un lato non c'è una situazione di bisogno oppure non c'è l'ambizione a fare certe cose", afferma ancora il rampollo degli Agnelli.

Elkann ha incontrato a Sondrio seicento studenti delle scuole superiori e ha risposto alle loro domande sui temi dell'istruzione, della scuola e del lavoro. A Nicola, che si è presentato come studente dell'ultimo anno della scuola per elettricisti ed idraulici e gli ha chiesto di poter lavorare in Fiat, Elkann ha replicato: "Prima diventa un elettricista e poi ne parliamo".

Secondo Elkann, "nel settore alberghiero c'è tantissima domanda di lavoro ma c'è poca offerta perché i giovani stanno bene a casa". Alla studentessa Mika, che gli ha domandato cosa lo spingesse a lavorare pur avendo la possibilità di vivere senza doverlo fare, il rampollo di casa Agnelli ha replicato: "Io, Lapo e Ginevra abbiamo la grande fortuna di essere stati stimolati a fare delle cose e abbiamo tutti il desiderio di fare". A suo avviso "è meglio fare una vita in cui hai interessi e fai cose che fare una vita in cui sei in vacanza tutto il tempo".

Fonte: Il Fatto Quotidiano →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

John Elkann: "Il lavoro c'è, ma i giovani non hanno ambizione. Stanno bene a casa"

Today è in caricamento