Domenica, 1 Agosto 2021
Barzellette antisemite / Giappone

Scherzò sull'Olocausto: licenziato il direttore della cerimonia d'apertura delle Olimpiadi 

Il comitato organizzatore di Tokyo ha deciso di rimuovere dal suo ruolo Kentaro Kobayashi, che nel 1998 fece riferimento allo sterminio degli ebrei in una sceneggiatura in cui diceva: ''Giochiamo all'Olocausto''

L'impianto dove si terrà la cerimonia d'apertura delle Olimpiadi (Foto Ansa)

Dei commenti rilasciati in passato sull'Olocausto sono costati cari a Kentaro Kobayashi, direttore della cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Tokyo 2020 in programma domani, che è stato rimosso dal suo incarico proprio in seguito alle polemiche scatenate da queste dichiarazioni. Come riporta l'agenzia di stampa Reuters, ad annunciare la decisione è stato direttamente il Comitato organizzatore di Tokyo.

I rapporti sui commenti di Kobayashi hanno rapidamente attirato critiche, anche da parte del Simon Wiesenthal Center, che ha condannato quelle che ha definito barzellette antisemite di Kobayashi. Secondo i resoconti dei media giapponesi, Kobayashi ha fatto riferimento all'omicidio di massa di 6 milioni di ebrei da parte dei nazisti in una sceneggiatura per il suo atto comico nel 1998 dicendo: "Giochiamo all'Olocausto".

''Qualsiasi persona, per quanto creativa, non ha il diritto di deridere le vittime del genocidio nazista. Il regime nazista gasò anche i tedeschi disabili. Qualsiasi associazione di questa persona alle Olimpiadi di Tokyo insulterebbe la memoria di 6 milioni di ebrei e sarebbe una crudele presa in giro delle Paralimpiadi", ha dichiarato il rabbino Abraham Cooper, Decano Associato della SWC e Direttore dell'Azione Sociale Globale.

Fonte: Reuters →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scherzò sull'Olocausto: licenziato il direttore della cerimonia d'apertura delle Olimpiadi 

Today è in caricamento