Domenica, 19 Settembre 2021

"Kerry spiato da Israele durante colloqui di pace"

La ricostruzione della rivista tedesca Der Spiegel

Le telefonate del segretario di Stato americano, John Kerry, sarebbero state controllate da Israele, durante i falliti colloqui di pace dello scorso anno tra Israele, le autorità palestinesi e gli Stati arabi.

I servizi d'intelligence di Israele e di almeno un altro Paese avrebbero intercettato le chiamate effettuate da Kerry usando un telefono non sicuro, secondo quanto pubblicato dalla rivista tedesca Der Spiegel, citando diverse fonti d'intelligence. Tra le telefonate intercettate ci sarebbero anche quelle con i negoziatori di alto livello delle parti in causa. Secondo Steven Bellovin, professore di scienze informatiche alla Columbia University, Kerry potrebbe aver deliberatamente usato un telefono non criptato "per far trapelare delle informazioni che voleva far conoscere a Israele".


Non è la prima volta che Israele è accusata di spiare il suo più stretto alleato, con cui i rapporti sono peggiorati nelle ultime settimane a causa del nuovo conflitto a Gaza. A maggio, Newsweek scrisse che Israele, con le sue attività di spionaggio, aveva "oltrepassato la linea rossa". Israele rispose che l'articolo era falso e calunnioso.

Fonte: Der Spiegel →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Kerry spiato da Israele durante colloqui di pace"

Today è in caricamento