Martedì, 22 Giugno 2021

Kim Jong-Un fa uccidere il direttore dell'acquario: tutta "colpa" delle tartarughe

Una foto mostra Kim Jong-Un puntare il dito con aria contrariata in direzione di una vasca dell'acquario. Proprio in quell'occasione il figlio di Kim Jong-Il avrebbe deciso il destino dell'amministratore della struttura, colpevole a suo dire di numerose inadempienze

Il dittatore nordcoreano Kim Jong-Un avrebbe fatto uccidere il capo di un acquario coreano colpevole di aver fatto morire di fame alcune tartarughe. Una foto dell'agenzia di stampa ufficiale mostra Kim Jong-Un puntare il dito con aria contrariata in direzione di una vasca dell'acquario. Proprio in quell'occasione il figlio di Kim Jong-Il avrebbe deciso il destino dell'amministratore della struttura.

Secondo una fonte nordcoreana, citata dal Mirror, "il direttore dell'acquario è stato ucciso dopo Kim Jong-un ha fatto il suo giro nell'acquario di tartarughe vicino Taedong a Pyongyang. È stato ucciso perché alcuni dei serbatoi non erano sono stati adeguatamente riforniti di cibo e acqua, provocando la morte di un sacco di tartarughe d'acqua dolce".

E' sempre difficile avere notizie certe da Pyonyang. La grande foto in prima pagina del Rodong Sinmun, il quotidiano del Partito dei Lavoratori, che un Kim “molto contrariato” che punta il dito ammonitore e bacchetta un gruppo di funzionari, sta facendo il giro del mondo.

Il dittatore ha "fortemente criticato le mancanze dei suoi funzionari come manifestazione di incompetenza, modo superato di pensare e stile di lavoro irresponsabile" dice l’agenzia di stampa ufficiale Kcna. L'acquario era un progetto personale del padre, il “caro leader” Kim Jong-Il. "I dipendenti che non sono riusciti a assorbire nelle loro menti le gesta della sua leadership (di Kim Jong-il, ndr) non potrebbero svolgere il loro ruolo di maestri della produzione", ha aggiunto la Kcna.

Fonte: Mirror →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Kim Jong-Un fa uccidere il direttore dell'acquario: tutta "colpa" delle tartarughe

Today è in caricamento