rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024

"Il Labour è tornato", ma a Londra riconferma per il sindaco conservatore

Successo laburista nelle elezioni amministrative in Gran Bretagna, ma a Londra il conservatore Boris Johnson è ancora sindaco

I risultati ufficiali delle elezioni amministrative in Gran Bretagna hanno definitivamente confermato la vittoria del sindaco uscente, il conservatore Boris Johnson, contro il suo sfidante (e predecessore) Ken Livingstone. Per i Tories è forse l'unica nota positiva in una tornata elettorale letteralmente disastrosa.

Anche nella capitale, del resto, non è stata semplicissima. Johnson, accreditato di sei punti percentuali di vantaggio alla vigilia, è riuscito ad affermarsi con uno scarto ridotto di soli tre punti, peraltro con un'affluenza appena al 31%, la più bassa da quando il sindaco si elegge direttamente. Débacle anche per i libdem londinesi, il cui candidato Brian Paddick si è piazzato quarto scavalcato anche dalla verde Jenny Jones.

Nel resto del paese l'esito del voto ha visto una netta affermazione laburista. In gioco vi erano 128 consigli comunali in Inghilterra, 32 in Scozia e 21 (su 22) nel Galles; nel 2008 i Tories conquistarono 257 seggi e 12 comuni, mentre il Labour perse 334 seggi e nove comuni; in base ai risultati parziali i laburisti avrebbero ottenuto (in proiezione) il 38% dei voti su scala nazionale (16 punti in più rispetto alle scorse amministrative), i Tories il 31% (-9%) e i Lib-Dem il 16% (-8%); da notare che l'affluenza alle urne è stata del 32%, la più bassa dal 2000 ad oggi.


"Il Labour è tornato" ha dichiarato soddisfatto il leader laburista Ed Miliband commentando i risultati positivi del suo partito e la secca sconfitta della coalizione di governo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il Labour è tornato", ma a Londra riconferma per il sindaco conservatore

Today è in caricamento