Sabato, 25 Settembre 2021

Fa lavaggio nasale con acqua del rubinetto: uccisa da ameba "mangia-cervello"

La disattenzione è stata fatale a una donna di 69 anni che viveva a Seattle

Un'operazione quotidiana, banale, una "buona abitudine" per molte persone che soffrono di problemi respiratori. Ma una disattenzione è stata fatale a una donna di 69 anni che viveva a Seattle, Usa. I fatti risalgono all'inizio dell'anno.

Il suo cervello è stato letteralmente "mangiato" dall'ameba Balamuthia mandrillaris, che causa un'infezione grave e spesso letale: avrebbe contratto l'infezione usando acqua del rubinetto per fare alcuni lavaggi nasali. A quel punto l'acqua contaminata sarebbe salita attraverso la cavità nasale. Sembrava "solo" un'infezione, una piaga sulla narice. Invece era l'inizio della fine. 

Dopo un primo ricovero per una crisi epilettica, alcuni mesi più tardi, i medici hanno iniziato a fare varie analisi, temendo la presenza di un tumore. Invece in una piccola sezione del cervello hanno individuato amebe che distruggevano le cellule cerebrali. Ma ormai era troppo tardi. A un mese dalla scoperta, la donna è deceduta.

Come si legge sull'International Journal of Infectious Diseases, la malattia è incredibilmente rara "al punto che nessuno era a conoscenza che l'iniziale piaga sul naso fosse collegata a problemi cerebrali". I medici consigliano di usare solo acqua sterile o precedentemente bollita per pulire le cavità nasali.

Fonte: People.com →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fa lavaggio nasale con acqua del rubinetto: uccisa da ameba "mangia-cervello"

Today è in caricamento