Domenica, 1 Agosto 2021

Cercasi sacrestano, stipendio di 3.800 euro al mese: "No agli italiani"

Tantissime le candidature dall'Italia, ma il lavoro presso la Cattedrale di San Lorenzo, la chiesa più grande del Canton Ticino, è destinato esclusivamente agli svizzeri

Una sacrestia

A Lugano cercano un sacrestano: lo stipendio è a dir poco appetibile, 3.800 euro al mese. Tantissime le candidature dall'Italia, ma il lavoro presso la Cattedrale di San Lorenzo, la chiesa più grande del Canton Ticino, è destinato esclusivamente agli svizzeri.

Don Aldo Aliverti, parroco della Cattedrale, ha pubblicato l'annuncio, indicando anche il 29 aprile come data ultima per presentare le domande. "Cerchiamo qualcuno che abbia voglia di darsi da fare, di sgobbare - dice. Anche perché non si tratta di volontariato.

Quali requisiti sono richiesti? "Deve essere una persona che abbia una certa predisposizione per i lavori manuali. C’è tanta manutenzione da fare. Si spazia poi dalle pulizie alla cura del nostro giardino". Il casellario giudiziale del candidato deve essere, ovviamente, pulito. "Ed è preferibile che il potenziale sagrestano conosca anche un po’ il cattolicesimo. Dovrà preparare le funzioni, i vestiti dei preti, il necessario per le messe. Serve dunque una disponibilità a lavorare al sabato e alla domenica, in particolare in occasione delle funzioni religiose. Non è certo una cosa da tutti".

"Siamo sommersi da mail e chiamate dall’Italia" spiega il parroco al Corriere della Sera.

A tutti don Aliverti ripete la stessa cosa: non si accettano candidature da non residenti. Nessun pregiudizio xenofobo, assicurano dalla parrocchia luganese: «È una questione di praticità». 

"È ovvio che, a prescindere dalla nazionalità, l’impiego in questione presuppone una residenza in loco" dice Don Aldo.

Fonte: Corriere della Sera →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cercasi sacrestano, stipendio di 3.800 euro al mese: "No agli italiani"

Today è in caricamento