Venerdì, 7 Maggio 2021

"Un uomo di colore mi ha aggredito". Tutto falso: candidato della Lega denunciato

Lele Rachiele è stato denunciato dai carabinieri di Valenza (Alessandria) per simulazione di reato

Lele Rachiele. Foto da Facebook

Ha denunciato di essere stato aggredito da un uomo di colore, ma era tutto falso secondo i carabinieri. Ora Emanuele "Lele" Rachiele, candidato 19enne alle elezioni di Valenza - in provincia di Alessandria - tra le fila della Lega, dovrà rispondere di simulazione di reato. Rachiele, 19enne candidato come consigliere nella lista del Carroccio, è stato denunciato dai carabinieri.

Lele Rachiele: il candidato della Lega e la falsa aggressione di "un uomo di colore"

Il giovane candidato, costretto a spostarsi su una sedia a rotelle, secondo quanto riporta la Repubblica aveva raccontato ai militari che rientrando dal cimitero si era visto piombare addosso un ragazzo di colore alto circa un metro e ottanta che aveva tentato, strattonandolo, di rubargli il borsello. Sempre secondo il racconto di Rachiele, in suo aiuto era giunto un suo amico di sedici anni che aveva affrontato l'aggressore sferrandogli due pugni e riuscendo a metterlo in fuga.

A quel punto la telefonata ai carabinieri per denunciare l’accaduto. Le indagini hanno smentito la ricostruzione e anche l'amico è stato denunciato per simulazione di reato in concorso. Il suo racconto aveva suscitato sdegno e solidarietà anche da parte di parlamentari della Lega. "L'ipotesi è che Rachiele e l'amico abbiano deciso di inventare tutto per dare il colpo finale alla campagna elettorale del candidato a poche settimane dalle elezioni amministrative a Valenza", scrive Repubblica.

Fonte: La Repubblica →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Un uomo di colore mi ha aggredito". Tutto falso: candidato della Lega denunciato

Today è in caricamento