Venerdì, 18 Giugno 2021

Leonessa "passeggia" in autostrada, abbattuta dalla polizia: "Non avevamo tranquillanti"

La polizia ha giustificato l'uccisione di un animale tutelato affermando che è stata necessaria "per proteggere vite umane"

Gli animalisti sono già sul piede di guerra. Una leonessa, ritrovata lungo un'autostrada in Cina, è stata abbattuta dalla polizia. Lo riferiscono fonti di stampa locali. Non è chiaro come il felino sia finito lungo l'autostrada dell'Anhui. I poliziotti hanno sparato "più di venti volte" per abbattere l'animale, perché hanno ritenuto che ci sarebbe voluto "troppo tempo" per ottenere un'arma caricata con tranquillanti.

Si ritiene che la leonessa sia saltata fuori da una gabbia di un carro a rimorchio. Ha camminato fino a un'area di servizio e ha costretto a chiudere il tratto dell'autostrada. La polizia ha giustificato l'uccisione di un animale tutelato affermando che è stata necessaria "per proteggere vite umane". Nessuno al momento secondo la stampa di Pechino ha rivendicato la proprietà dell'animale, probabilmente perché si trattava di un possesso illegale.

Fonte: The Express Tribune →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Leonessa "passeggia" in autostrada, abbattuta dalla polizia: "Non avevamo tranquillanti"

Today è in caricamento