Venerdì, 24 Settembre 2021

Yara, la lettera di Bossetti: "Non ho mai fatto male a nessuno"

L'uomo accusato dell'omicidio della piccola Yara Gambirasio scrive una lettera pubblicata su TgCom24: "Ogni giorno subisco una cattiveria senza limiti, e con me tutta la mia famiglia"

ROMA - Proprio ieri il gip di Bergamo Ezia Maccora ha respinto l'istanza di scarcerazione per Massimo Bossetti. E oggi l'uomo, in carcere dal 16 giugno scorso per l'omicidio della 13enne Yara Gambirasio, ha preso carta e penna e ha scritto una lettera arrivata alla redazione di TgCom24. 

Il muratore di Mapello, in attesa del processo, dice di essere innocente e reclama la libertà. "Sono prostrato - scrive il 44enne - di fronte a tanta ingiustizia. E' diventata per me una ragione di vita. Non mollerò mai, fino alla fine. Sono Innocente, vi prego di credermi".

Sono poche righe le sue, scritte di getto.

Ogni giorno subisco una cattiveria senza limiti e con me tutta la mia famiglia. Non ho mai fatto male a nessuno, ho sempre vissuto amando mia moglie e i miei figli, ai quali dico ancora una volta con tutta la forza che ho dentro che sono Innocente.

Fonte: TgCom24 →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Yara, la lettera di Bossetti: "Non ho mai fatto male a nessuno"

Today è in caricamento