Martedì, 27 Luglio 2021

Omicidio Varani, Manuel Foffo risponde alla lettera di Pietro Maso: "Vergognati"

Il giovane romano arrestato insieme a Marco Prato per il brutale omicidio di Luca Varani replica alla lettera che gli aveva indirizzato l'autore nel 1991 del massacro dei propri genitori

Manuel Foffo e Pietro Maso

"Signor Maso rispondo alla sua lettera solo per puntualizzare poche chiare cose. Se pensa di farsi pubblicità approfittando della tragica morte di Luca Varani ha sbagliato indirizzo e destinatario".

Con queste parole inizia una lettera indirizzata a Pietro Maso e scritta dal carcere da Manuel Foffo, il giovane romano arrestato insieme a Marco Prato per il brutale omicidio di Luca Varani, torturato e ucciso in un appartamento al Collatino durante un festino a base di alcol e droga.

Foffo risponde così a una missiva che Maso, 44 anni, autore nel 1991 del massacro dei propri genitori a Montecchia di Crosara, in provincia di Verona, gli aveva scritto e in cui diceva: "Caro Manuel, io ti capisco, non ti biasimo per quello che hai fatto".

"Si vergogni per non aver speso neanche una parola di rimorso e pentimento per quanto lei ha commesso uccidendo chi le ha dato la vita", ha ribattuto Foffo. "Io a differenza sua non riuscirò mai a darmi pace per quanto ho fatto. Mi lasci per tanto stare nel mio profondo pentimento".

Fonte: Il Fatto Quotidiano →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Varani, Manuel Foffo risponde alla lettera di Pietro Maso: "Vergognati"

Today è in caricamento