rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022

Liberato dopo 30 anni di prigionia nel braccio della morte: era innocente

"Sono stato imprigionato per quasi 30 anni per qualcosa che non avevo fatto", ha dichiarato l'uomo alla stampa

Dopo 30 anni di prigionia, la maggior parte dei quali nel braccio della morte, un uomo della Louisiana, Glenn Ford, ha lasciato il penitenziario di massima sicurezza di Angola dopo che un giudice ha annullato la sua condanna.

Ford, 64 anni, venne condannato per omicidio nel 1983. Stando a quanto riportato oggi dai media Usa, il giudice ha annullato la condanna a fronte dei nuovi elementi ottenuti da un informatore, che hanno confermato l'estraneità di Ford, nero, nella morte di un gioiellere bianco. L'uomo si è sempre dichiarato innocente.

"La mia mente va in tutte le direzioni, ma mi sento bene", ha detto dopo essere uscito dal penitenziario. Alla domanda se provi risentimento ha risposto: "Sono stato imprigionato per quasi 30 anni per qualcosa che non avevo fatto".


Ford è il prigioniero che è stato detenuto più a lungo nel braccio della morte negli Usa ed è il 144esimo condannato a morte liberato negli ultimi 40 anni.

Fonte: The Atlantic →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liberato dopo 30 anni di prigionia nel braccio della morte: era innocente

Today è in caricamento