Mercoledì, 23 Giugno 2021

Orgia e insulti razzisti alle prostitute: licenziati tre famosi calciatori

Tom Hopper, Adam Smith e James Pearson, figlio dell'allenatore Nigel Pearson, sono stati licenziati dal Leicester

Costa carissima a tre famosi calciatori la notte di insulti razzisti e sesso con tre prostitute: sono stati licenziati.

Il Leicester City ha annunciato il licenziamento di tre giocatori, tra cui il figlio del tecnico, per il video circolato sul web con immagini di sesso in cui sono stati protagonisti durante il recente tour della squadra in Thailandia dopo la fine della stagione calcistica nel Regno Unito.

Tom Hopper, Adam Smith e James Pearson, figlio dell'allenatore Nigel Pearson, sono stati licenziati per il comportamento razzista.

"Il Leicester City è pienamente consapevole della posizione che ha (nella società), così come i giocatori, come rappresentanti di Leicester, la Premier League, la Football Association e i tifosi", si legge nel comunicato del club. "Il Leicester è impegnato a promuovere un messaggio positivo alla Comunità, i valori della famiglia e l'uguaglianza, e sostenere gli standard previsti da un club con la sua storia, le sue tradizioni e le sue aspirazioni".

Il Sunday Mirror aveva divulgato un video amatoriale dei tre alle prese con un’orgia con delle ragazze tailandesi, durante la quale erano ben udibili insulti ed epiteti razzisti nei confronti delle donne.

Fonte: Mirror →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orgia e insulti razzisti alle prostitute: licenziati tre famosi calciatori

Today è in caricamento