Giovedì, 24 Giugno 2021

Battaglia degli orsetti, Haribo perde in appello: "Lindt non ha copiato"

Il ricorso in appello presentato dal gruppo elvetico ha ribaltato la sentenza di primo grado, scrive SwissInfo.ch

Non è ancora finita. Uno pari per ora nella battaglia per gli orsetti che vede opposta la tedesca Haribo e la svizzera Lindt.

Il ricorso in appello presentato dal gruppo elvetico ha ribaltato la sentenza di primo grado, affermando che gli orsetti di cioccolato di Lindt non sono una copia delle celebri carammelle gommose a forma di plantigrado prodotte dalla casa teutonica.

La contesa è esplosa attorno al Natale di tre anni fa: a fine 2012 il produttore di cioccolato svizzero ha infatti lanciato il suo "Lindt Teddy", che secondo Haribo è una copia delle sue caramelle gommose. Lindt ha invece sostenuto che la carta dorata dentro cui sono chiusi gli orsetti e il nastrino rosso ricordano i suoi coniglietti di cioccolato, in vendita da molti anni.

La sentenza di primo grado era stata favorevole alle tesi di Haribo, ora in appello i giudici invece ritenuto che i due prodotti non sono confondibili. L'ultima parola sul contenzioso ora spetterà alla Corte di giustizia federale.

Fonte: SwissInfo.ch →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Battaglia degli orsetti, Haribo perde in appello: "Lindt non ha copiato"

Today è in caricamento