Venerdì, 18 Giugno 2021

Nuova tassa sulla casa: arriva la "Local Tax"

"La Local Tax sarà comunque un passo avanti. Quanto meno promette di essere più trasparente" scrive il Corriere della Sera

Arriva la nuova tassa sulla casa, la Local Tax è dietro l'angolo. La nuova tassa sostituirà dal 2016 l'Imu e la Tasi accorpando in un’unica imposta varie gabelle comunali che gravano sulle tasche degli italiani. Oltre a questa tassa sopravviverà anche un altro balzello: un canone di natura patrimoniale o tributaria. Tra pochi giorni, dopo le vacanze, il premier Matteo Renzi valuterà tutte le proposte avanzate dai tecnici coordinati dal sottosegretario all'Economia Pierpaolo Baretta e dal consigliere economico del premier Luigi Marattin e anticipate quest'oggi dal Corriere della Sera. 

Una cosa è certa: la Local Tax assorbirà l'Imu e quel che resterà della Tasi dopo la promessa abolizione del'imposta sulla prima casa, ma per forza di cose rimarrà a pesare sulle tasche degli italiani una seconda voce in cui verranno accorpate le altre imposte comunali, quelle che riguardano l'occupazione delle aree pubbliche e quelle su pubblicità e affissioni. E non è tutto: forse la Tari non verrà cancellata perché, essendo una tariffa, non può essere assorbita dalla local tax che, invece, è un'imposta. Il Corriere scrive:

La Local Tax sarà comunque un passo avanti. Quanto meno promette di essere più trasparente, mettendo fine alla giungla di aliquote e detrazioni (se ne contano oltre 100 mila) , e semplice da pagare per i contribuenti. La Local Tax avrà i bollettini precompilati dal Comune, e la normativa che l’accompagnerà prevederà stringenti obblighi di informazione per i sindaci. 

Fonte: Corriere della Sera →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova tassa sulla casa: arriva la "Local Tax"

Today è in caricamento