rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021

L'ultima trovata dei locali parigini: tavoli riservati ai clienti "belli"

Il settimanale Canard Enchainé rivela la strategia del gruppo di ristorazione Costes: nei tavoli in vista dei bistrot clienti più belli, dietro i più brutti

Al gruppo Costes, il gigante dell’hôtellerie e della ristorazione parigina più alla moda, la scelta del personale, almeno di quello a contatto con la clientela, si fa anche e per criteri estetici. Belle presenze che portano ai tavoli le ordinazioni nei bistrot a pochi passi dai luoghi più noti della Ville Lumière.

Ma «Canard Enchaîné», settimanale francese, stupisce con una notizia che riguarda proprio il gruppo di ristorazione parigino più trendy: nei locali Costes anche i clienti sono selezionati sulla base della bellezza. I brutti vengono comunque accolti (d'altronde il cliente ha sempre ragione) ma a loro non verrà assegnato un buon tavolo al bistrot. Perché quelle posizioni saranno occupate dai clienti più avvenenti e ben vestiti.

Al «Georges», l’incantevole ristorante sui tetti del Beaubourg con vista mozzafiato su Parigi, i clienti sono divisi in due categorie: «beaux» e «pas beaux». Se appartenete alla seconda, nessuna speranza di avere i tavoli migliori o almeno quelli dove vi si vede troppo. A raccontare quest'innovativa strategia di marketing è proprio una ex cameriera del gruppo Costes.

Il problema si pone con le prenotazioni: alla richiesta di un tavolo «en terrasse», dunque visibile, si risponde in maniera vaga. All’arrivo del prenotato, basta uno sguardo esperto: ai «beaux» spetterà il tavolo con vista, ai «pas beaux» un tavolo lontano dagli occhi dei passanti.

Fonte: La Stampa →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ultima trovata dei locali parigini: tavoli riservati ai clienti "belli"

Today è in caricamento