Giovedì, 23 Settembre 2021

Rosy e Lorella, spose in divisa della Marina che ora sognano una famiglia

Entrambe militari della Marina, si sono unite civilmente pochi giorni fa. L’intervista a La 27esima Ora del Corriere della Sera

La foto della loro unione civile è diventata virale, ma loro stesse non si aspettavano tutto quel clamore. Dal giorno alla notte, il tenente di vascello Lorella Cipro e il nocchiere Rosa Maria Mogavero sono diventate “famose” e l’immagine di loro due, spose felici al passaggio sotto un ponte di sciabole della Marina, è di quelle destinate a restare nell’immaginario. “Abbiamo ricevuto molti commenti: la stragrande maggioranza complimenti per il nostro coraggio. Ma non ci sentiamo così coraggiose: per noi il matrimonio è l’evoluzione naturale dell’amore”, raccontano oggi a La 27esima ora del Corriere della Sera. Tra gli auguri anche quelli della ministra della Difesa, Elisabetta Trenta.

Una visibilità imprevista, “ma ci fa piacere perché non ci siamo mai sentite diverse ed è bello poter raccontare quello che non tutti possono ancora dire”, dice Rosa Maria, detta Rosy.

Lorella e Rosy spose in divisa della Marina

Ma quali sono state le reazioni della Marina? “Sono sempre stata riservata sulle mie frequentazioni, fino a quando sono arrivata a La Spezia e al mio equipaggio ho rivelato subito la mia relazione con Rosy”, e poi “La Marina è una grande famiglia. Mi sono sentita subito a mio agio. La Difesa considera i suoi uomini e le sue donne in uniforme per la loro professionalità. E riconosce che la serenità derivante dal potersi esprimere liberamente anche nella sfera privata abbia risvolti positivi nel lavoro”, dice Lorella.

Più difficile invece è stato rivelarsi in famiglia. “Per me la difficoltà sul lavoro non c’è stata. Lo scoglio è stato mio padre: un uomo del Sud (la famiglia è di Trinitapoli in Puglia, ndr), tutto di un pezzo. Sono riuscita a rivelargli la mia relazione e l’intenzione di sposarmi appena un mese prima delle nozze”, ricorda Lorella, mentre la famiglia di Rosy si è dimostrata più aperta.

Le due si sono conosciute per caso quattro anni fa a Taranto. “Entrambe frequentavamo dei corsi. E Lorella ha affittato casa davanti alla mia. Una sera, rientrando, ho notato subito i suoi cani, lei non l’ho proprio notata... (ride) ma poi abbiamo iniziato a conoscerci e a vivere insieme”, dice Rosy.

Per il momento niente viaggio di nozze, tutto rimandando a settembre per impegni di lavoro. E una famiglia? “Certo che sento l’esigenza di una famiglia: ho subito la separazione dei miei. Vorremmo tanto adottare un bambino ma in Italia non si può. Ed è vietata anche la fecondazione assistita. In futuro magari penseremo di andare all’estero per farla”, dice Lorella.

Fonte: 27esimaora →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rosy e Lorella, spose in divisa della Marina che ora sognano una famiglia

Today è in caricamento