rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021

Loris, la Cassazione: "Veronica Panarello resta in carcere"

Rigettato il ricorso della difesa contro la custodia cautelare. L'avvocato di Veronica: "Decisione contradditoria"

Veronica Panarello resta in carcere. Lo ha stabilito la I sezione penale della Cassazione che ha rigettato il ricorso della difesa della donna contro l'ordinanza del riesame del 3 gennaio scorso che confermava la misura cautelare in carcere.

Il Procuratore generale ha ritenuto dunque che gli indizi di colpevolezza nei confronti della mamma di Loris siano tali da determinare la necessità della custodia in carcere.

"Prendiamo atto della decisione - ha commentato l'avvocato Francesco Villardita, legale della donna - e aspettiamo le motivazioni. Battaglieremo al processo che è la fase in cui si ristabiliscono gli equilibri tra accusa e difesa".  "Non ci avviliamo", ha affermato comunque Villardita, "perché ci muoviamo in una fase cautelare dove ad essere valutati sono indizi e non prove".

"DECISIONE CONTRADDITORIA" - Villardita ha poi ribadito la tesi della difesa: "A nostro modo di vedere ci sono contraddizioni ed illogicità, quindi confidiamo in un nuovo esame del tribunale della libertà". Ad avviso del legale, infatti, il fatto che l'auto di Veronica si dirigesse verso il Mulino Vecchio, dove il bimbo è stato trovato, "non può essere considerato un grave indizio di colpevolezza". 

Loris, le foto dalla casa dell'orrore

Fonte: Ansa →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Loris, la Cassazione: "Veronica Panarello resta in carcere"

Today è in caricamento