Sabato, 27 Febbraio 2021
In Germania / Germania

La lotteria per i vaccini agli anziani nelle case di riposo

"Le dosi non bastano, e ora si tira a sorte chi deve essere vaccinato prima" dice Lutz Stroppe. Il caso fa discutere. Il presidente della Commissione Sanità del Bundestag, Erwin Rueddel: "In alcune strutture, le dosi vengono somministrate in modo arbitrario"

Le polemiche sono inevitabili. In Germania c'è il caso di una lotteria per decidere chi viene vaccinato e chi no nelle case di riposo. A riferire tutto è un ex segretario di Stato, Lutz Stroppe, che ha denunciato su Twitter la situazione che si sarebbe verificata nella struttura in cui si trova la madre di 88 anni dalle parti di Francoforte.

Germania: i vaccinati estratti a sorte nelle case di riposo?

"Le vaccinazioni sono iniziate questa settimana", ha scritto il politico. "Ma le dosi non bastano, e ora si tira a sorte chi deve essere vaccinato prima. La buona educazione mi impedisce di illustrare i miei sentimenti".

Il messaggio di Stroppe dà il là a una ridda di tweet, e la situazione non sarebbe inedita. I vaccini non bastano. "Mio padre vive in una residenza per anziani a Heidelberg e  solo chi ha bisogno di cure viene vaccinato", scrive una signora. "In  una casa di riposo in Baviera -si legge in un altro messaggio- circa  30 anziani sono in una sala vicini uno all'altro, aspettano  informazioni su chi verrà vaccinato e quando. Dovrebbero procedere in  ordine alfabetico, ma non c'è più vaccino dalla M in poi". Il presidente della Commissione Sanità del Bundestag, Erwin Rueddel: "In alcune strutture, le dosi vengono somministrate in modo arbitrario dalle squadre addette alle vaccinazioni a persone che non fanno parte dei gruppi prioritari. I Laender devono essere chiamati alle loro responsabilità".

Contatttato dalla Bild, Stroppe non ha voluto riferire di quale ospizio di Francoforte si tratti, "persone del suo entourage affermano che teme rappresaglie nei confronti di sua madre", aggiunge il tabloid. Secondo i numeri del Robert Koch Institut, il centro epidemiologico nazionale, fino a ieri erano circa 165 mila le vaccinazioni effettuate in Germania: poco meno della meta' dei vaccinati, ossia 71.500 sono ospiti delle case di riposo, 39 mila sono ultra-ottantenni. 

 "Abbiamo di fronte a noi i tre mesi peggiori", ha detto alla Rheinische Post l'esperto per le questioni sanitarie della Spd, Karl Lauterbach. Un miglioramento della situazione si avra' "a partire da aprile" grazie alla combinazione della maggiore disponibilita' del vaccino e di una migliore situazione meteorologica: "A quel punto vediamo la luce in fondo al tunnel". In Germania sono stati registrati altri 12.690 casi di coronavirus e 336 morti nelle ultime 24 ore. Ci sono circa 353.300 casi ancora attivi in Germania. Nel Paese il bilancio complessivo registra 1.755.351 infezioni e 33.960 decessi dall'inizio della pandemia.

Fonte: Bild →

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La lotteria per i vaccini agli anziani nelle case di riposo

Today è in caricamento