rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021

"Sala mensa della scuola con i gradini, mio figlio disabile mangia in classe da solo"

RomaToday racconta i dettagli della vicenda: Luca, 12 anni, frequenta la seconda media alla Fabrizio De Andrè di Monteverde, è in sedia a rotelle, e la sala mensa della scuola per lui è off limits

Una storia che mostra il volto peggiore dell'istruzione pubblica in Italia. In una scuola di Roma, quartiere Monteverde, un ragazzino disabile a lungo ha mangiato in classe da solo perché manca lo scivolo per la sala mensa. Sentiva i suoi compagni che poco più in là stavano insieme durante il pranzo a scuola. Lui era costretto a stare da solo.

RomaToday racconta i dettagli della vicenda: Luca, 12 anni, frequenta la seconda media alla Fabrizio De Andrè di Monteverde, è in sedia a rotelle, e la sala mensa della scuola per lui è off limits. Ci sono infatti dei gradini che rendono impossibile il passaggio della sua sedia a rotelle. Quest'anno Luca mangia assieme ai suoi amici solo perché a turno i compagni e gli insegnanti lo portano in braccio fino alla mensa.

Antonella, la mamma del ragazzino, le ha provate tutte per risolvere una volta per tutte il problema: "Ho tentato qualunque strada pur di non vedere mio figlio in quelle condizioni, nessuno ci è venuto incontro". Tredici mesi di esposti, segnalazioni e richieste di intervento, tutte inevase.

"All'inizio dell'anno scorso la preside della scuola mi propose di iscrivere Luca alla succursale di via della Nocetta, spiegandomi che altri studenti diversamente abili avevano fatto così, ma non l'ho trovato giusto". Luca voleva andare in quella scuola, insieme alla sorella gemella, e la mamma ha provato a difendere le sue scelte, costate un anno di isolamento.

Shock all'asilo: "Ci sono i disabili, i bambini si impressionano"

In un primo momento gli insegnanti di sostegno gli portavano il pranzo in classe, e lui mangiava lì. "Ora si sono offerti di portarlo in braccio", dice la mamma. Scrive RomaToday:

Neanche l'ombra di un montascale o di uno scivolo, come verificato anche dai Carabinieri ai quali Antonella si è rivolta lo scorso giugno con un esposto. "Speravo che qualcuno potesse darmi un mano". Ma salvo un sopralluogo i militari hanno potuto poco.

Papà senza lavoro: bimbo disabile vive in auto

Giovedì prossimo in commissione il XII Municipio affronterà (finalmente) il caso. Marco Giudici, consigliere e presidente della Commissione Trasparenza del parlamentino, dice: "La discriminazione dei disabili nelle scuole dovuta alla presenza di barriere architettoniche è un fatto che dovrebbe far riflettere tutta l'amministrazione, il sindaco Marino, l'assessore Cattoi e il presidente del Municipio Maltese".

Fonte: RomaToday →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sala mensa della scuola con i gradini, mio figlio disabile mangia in classe da solo"

Today è in caricamento