Lunedì, 1 Marzo 2021

Lina, mamma a 62 anni: "Così ho ingannato i medici per fare l'inseminazione artificiale"

La donna ha raccontato come ha fatto a diventare madre per la terza volta. Il suo caso ha suscitato aspre polemiche

Desiderava così tanto un altro figlio che ha mentito ai medici pur di sottoporsi all'inseminazione artificiale e restare incinta a 62 anni. Dodici anni in più rispetto ai 50 che aveva dichiarato ai ginecologi per ottenere il trattamento. Oggi Lina Alvarez, spagnola residente a Lugo è madre di una bambina di 2 anni, oltre che di un ragazzo di 29 e di un bambino di 10. 

Il suo caso ha sollevato un aspro dibattito in Spagna, dove non esiste un limite di età legale per sottoporsi all'inseminazione artificiale anche se la Società spagnola di fertilità consiglia di non effettuare il trattamento sopra i 50 anni. C'è stato anche chi ha chiesto che la bambina le venisse tolta. La donna sostiene che i medici hanno scoperto la sua vera età soltanto dalla stampa, quando la vicenda è venuta a galla. 

Diventa mamma a 62 anni: "Sono la persona più felice del mondo" 

Lina ha raccontato al tabloid inglese Mirror di aver "cercato per dieci anni qualcuno che mi rendesse nuovamente madre, e non sono riuscita finché non ho mentito sulla mia vera età" e assicura: la figlia Linita sta bene e ha tutto l'amore e le cure di cui ha bisogno. Oggi la donna si vede come una "pioniera" e si batte per aiutare anche altre donne mature a diventare madri. 

Fonte: Mirror →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lina, mamma a 62 anni: "Così ho ingannato i medici per fare l'inseminazione artificiale"

Today è in caricamento