Martedì, 11 Maggio 2021
La tragedia che poteva essere evitata / Regno Unito

Giovane madre abbandona la figlia di pochi mesi per festeggiare il 18esimo compleanno: al ritorno la trova morta

Ha lasciato la piccola di 20 mesi da sola in casa per sei giorni. La bambina è morta di fame e disidratata. La ragazza ha ammesso la sua colpa in tribunale

Foto Twitter

Ha ammesso tutto. Ha ammesso di essersi assentata da casa per una settimana lasciando il figlio di 20 mesi da solo per sei giorni. Il piccolo è morto, la giovane madre è stata arrestata e ieri, nel corso dell'udienza, si è dichiarata colpevole. Voleva festeggiare il suo 18esimo compleanno, al rientro a casa ha trovato il piccolo in precarie condizioni e ha chiamato i soccorsi. Non aveva fatto i conti con le telecamere di sorveglianza che ci sono intorno alla sua abitazioni, le immagini l'hanno incastrata. La brutta storia è accaduta a Brighton, nel Sussex. La protagonista è una giovane mamma, Verphy Kudi, oggi 19enne. La vittima è Asiah di appena 20 mesi.

La bambina è morta di fame e di stenti 

Sarebbe morta di fame e di stenti, abbandonata per una settimana mentre la mamma festeggiava il suo compleanno altrove, lontano da lei. Asiah è nata il 22 marzo 2018. Insieme alla mamma vivevano in un appartamento a Brighton, ospitati dai servizi sociali. L'11 dicembre, alle 18 e 06, la donna ha composto il numero di emergenza chiedendo aiuto per la sua bambina raccontando che non si era svegliata. Asiah è stata portata al Royal Alexandra Children's Hospital, ma i sanitari al suo arrivo hanno capito che non c'era più nulla da fare. Era affamata, disidratata e aveva anche contratto l'influenza. Sono state le immagini delle telecamere a circuito chiuso poste all'esterno della casa dove vivevano ad incastrare la giovane. 

La festa di 18 anni 

 La mamma avrebbe lasciato il suo appartamento il 5 dicembre, giorno del suo 18esimo compleanno, e vi avrebbe fatto ritorno solo l'11 dicembre. Sei giorni che la mamma avrebbe trascorso spostandosi tra una festa e l'altra. La polizia ha scoperto che aveva partecipato a dei party a Londra, Coventry e Solihull prima di tornare a Brighton dalla figlia. In aula ha ammesso tutto. Sarà condannata per omicidio colposo. Una storia davvero triste, fatta di abbandono e di noncuranza. Se le indagini sulla morte della piccola di appena 20 mesi si sono concluse con la dichiarazione di colpevolezza della giovanissima mamma, non si spengono le polemiche sia per la leggerezza dei comportamenti, sia per il contesto in cui tutto ciò è avvenuto.

Possibile che nessuno abbia sentito piangere una bambina di 20 mesi? Oppure quando la mamma è andata via la piccola era già in condizioni tali da averla indebolita persino nelle reazioni? Sta di fatto che una bimba di 20 mesi è morta e la mamma di appena 19 anni sarà ora condannata. Ha trascorso il suo tempo in carcere sin dall’inizio e lì è tornata dopo la dichiarazione di colpevolezza. Non prima di aver salutato brevemente il papà, distrutto dal dolore nell’aver perso la nipotina e nel vedere la figlia accusata di un atroce delitto.

Fonte: Mirror →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane madre abbandona la figlia di pochi mesi per festeggiare il 18esimo compleanno: al ritorno la trova morta

Today è in caricamento