Lunedì, 27 Settembre 2021

Mafia Capitale, l'intercettazione: "La mucca devi mungerla, ma gli devi dà da mangià"

Secondo il gip Flavia Costantini la metafora usata da Buzzi "è un'eloquente dimostrazione di un rapporto corruttivo continuativo nel tempo"

Lo scandalo "Mafia Capitale 2", come è stato ribattezzato nelle ultime ore, è solo all'inizio.

"La mucca deve essere continuativamente foraggiata per poter essere continuativamente munta". Lo diceva Salvatore Buzzi, presidente della cooperativa 29 giugno, ad alcuni indagati coinvolti nel sistema delle mazzette.

Secondo il gip Flavia Costantini la metafora usata da Buzzi "è un'eloquente dimostrazione di un rapporto corruttivo continuativo nel tempo".

Il 15 ottobre 2014 Buzzi, parlando al telefono con Franco Figurelli, ex membro della segreteria del presidente del consiglio comunale Mirko Coratti, spiega metaforicamente come funziona il cosiddetto "mondo di mezzo".

Il Corriere della Sera riporta il testo della telefonata intercettata dal Ros:

Buzzi: "Ahò ma, scusa ma lo sai... la sai la metafora?"
Figurelli: "Eh..."
Buzzi: "La mucca deve mangiare"
Figurelli: "Ahò, questa metafora io glielo dico sempre al mio amico, mi dice: 'non mi rompere, perché se questa è la metafora lui ha già, già fatto, quindi non mi rompere'..."
Buzzi: "Ma... fai fa... fagli un elenco...
Figurelli: "Salvatò..."
Buzzi: "Fagli un elenco della mangiatoia, digli, oh" (ridono)
Figurelli: "Salvatò, te voglio be... già me rompe... dice: 'E' possibile che Salvatore a noi ce risponde così?', ho detto: 'Ahò, che te devo dì, gli ho detto, 'questa è la metafora che me dà il cammello e della cosa… quindi che te devo fà?'" (...)
Buzzi: "Sì, ma io investo su di te, lo sai che investo su di te"
Figurelli: "Eh, meno male" (...)
Buzzi: "Ahò, però diglielo: 'guarda che ha detto Buzzi che qui la mucca l'avemo munta tanto..."

La Repubblica pubblica una telefonata tra Buzzi e l'ex appartenente ai Nar, Massimo Carminati.

Buzzi: "Glielo dico sempre 'A Giordà (Tredicine, ndr) se non te arrestano diventerai primo ministro' e lui me dice: 'perché me possono arrestà?'...li mortacci tua...te possono arrestà. Però come sto sul pezzo a Giordano non c'ho mai visto nessuno eh.. credimi, mai nessuno"
Carminati: "Quello viene dalla strada! Lui è serio, e poi è uno che è poco chiacchierato, nonostante faccia un milione di impicci... è uno che è poco chiacchierato e questo è importante... lui chiacchiere poche... vuol dire che è serio"

Luca Odevaine, che faceva parte del  tavolo di coordinamento sull'accoglienza dei richiedenti asilo, in un'altra telefonata intercettata svelava il meccanismo del business dei migranti:

"Se me dai cento persone facciamo un euro a persona... non lo so, per dire, hai capito? E basta, uno ragiona così, va beh... ti metto 200 persone a Roma, 200 a Messina, 50 là... e quantifichiamo poi...". "Non è tanto stare direttamente dentro ai centri. Il lavoro che io gli faccio è di collegamento con il Ministero dell'Interno... soprattutto per trovare... poi... la possibilità di implementare il lavoro... e facciamo accordi sugli utili in genere... insomma ... ci si dividono un po' gli utili". E rimproverava chi non sottostava al suo "metodo". "Tu non mi puoi continuà a chiede le cose e non dare mai nulla in cambio... perché mi dispiace ma la relazione cambia... Allora guarda vieni al ministero a parlare su e giù... sbloccame sta cosa in prefettura... eh... me fai prende questa... fammi aprire quel centro eh... dopodiché ci sediamo intorno ad un tavolo... e vediamo di..."

Fonte: Corriere della Sera →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia Capitale, l'intercettazione: "La mucca devi mungerla, ma gli devi dà da mangià"

Today è in caricamento