rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024

I manager non conoscono crisi: in un anno Marchionne ha guadagnato 48 milioni

Da un'inchiesta del Sole 24 Ore ecco la classifica dei manager italiani più pagati. In testa il numero uno di Fiat, secondo Luigi Francavilla, uno dei quattro manager Luxottica

Il titolo del Sole 24 Ore è quanto mai chiaro: "Crescono i compensi dei super manager di Piazza Affari". Come dire: il mondo dell'alta finanza non conosce crisi. O almeno non la crisi per come la vive la 'gente normale'.

Andando a guardare la classifica, nessuna sorpresa per quanto riguarda le prime due posizioni. In testa, infatti, c'è il numero uno di Fiat, Sergio Marchionne, con 47,9 milioni di euro complessivi (al lordo delle tasse). Secondo Luigi Francavilla, vicepresidente Luxottica, con 28.8 milioni di euro mentre la medaglia di bronzo va a Federico Marchetti, fondatore, presidente e amministratore delegato di Yoox con 22,61 milioni.

I cento superdirigenti più pagati di Piazza Affari hanno guadagnato 402 milioni di euro lordi complessivi, vale a dire 50 milioni in più dei primi cento nel 2011 (la torta era di 352 milioni) e un centinaio di milioni in più del 2010, secondo un'inchiesta del Sole 24 Ore basata sui dati che le società quotate sono obbligate a pubblicare.

"Nel conto - spiega l'inchiesta del Sole 24 Ore - sono compresi gli stipendi, i bonus, eventuali buonuscite, le plusvalenze per l'esercizio di stock option e il controvalore di azioni gratuite assegnate l'anno scorso. Sono esclusi i benefici non monetari, i 'fringe benefit' come polizze sanitarie, previdenza integrativa, automobili e case pagate dall'azienda".

IL CASO: UN MANAGER GUADAGNA COME 163 LAVORATORI

Possono sembrare pochi spicci ma questi benefici possono raggiungere cifre decisamente importanti: il record è di Franco Bernabè, presidente di Telecom Italia, con 490.000 euro di "benefici non monetari".

Il Carnevale degli operai Fiat: festa con le "chiacchiere" di Marchionne

IL CASO MARCHIONNE - Significativo il calcolo dell'incremento di stipendio annuale: il compenso di Marchionne, ad esempio, è aumentato del 48% a 7,16 milioni lordi: "4,27 milioni come a.d. di Fiat Spa, il settore auto che controlla anche l'americana Chrysler, più 2,89 milioni come presidente di Fiat Industrial, camion e macchine agricole. Il grosso del guadagno di Marchionne deriva dalle azioni gratuite («stock grant») che gli sono state assegnate all'inizio del 2012, in base al piano del 2009".

SVIZZERA: STOP AI COMPENSI D'ORO PER I MANAGER

MANAGER PUBBLICI - Tra i mamager pubblici il più pagato è l'ex ad della Saipem Pietro Franco Tali con 6,94 milioni, l'ad di Eni Paolo Scaroni con 6,77 milioni e Fulvio Conti dell'Enel con 3,97 milioni.

I PIU' FAMOSI - "Solo" 14esimo Luca Cordero di Montezemolo, presidente della Ferrari, con 5,7 milioni. Il numero uno della Pirelli Marco Tronchetti Provera è 24esimo con 3,77 milioni di euro, 27esimo John Elkann con 3,42 milioni e 78esimo Diego Della Valle, patron della Tod's con 1,64 milioni di euro. Fedele Confalonieri, presidente di Mediaset è 33esimo con uno stipendio di 2.700 milioni.

Fonte: Il Sole 24 Ore →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I manager non conoscono crisi: in un anno Marchionne ha guadagnato 48 milioni

Today è in caricamento