Martedì, 2 Marzo 2021

Manager muore nella 'casa maledetta': è caduto dal 12esimo piano

Bruno Charles De Cooman, ex vicepresidente del gruppo russo Novolipetsk Steel, è stato trovato senza vita vicino all'edificio in cui abitava a Mosca, noto per un terribile passato 

Bruno Charles De Cooman (La foto del profilo LinkedIn)

Mistero in Russia. Un ricco uomo d'affari belga è morto dopo essere caduto da un edificio di 12 piani a Mosca, sul lato opposto rispetto al Cremlino. Il cadavere è stato ritrovato vicino alla casa definita 'maledetta' per gli orrori di cui fu teatro negli anni '30. Secondo le agenzia di stampa russa la vittima si chiamava Bruno Charles De Cooman, ed è stato vicepresidente per la ricerca e sviluppo del gruppo russo Novolipetsk Steel (NLMK). 

Da quanto riporta il Sun, il corpo del 61enne è stato fotografato su un marciapiede esterno alla casa sull’argine, un edificio residenziale in stile costruttivista dall’altra parte del fiume rispetto al Cremlino, nato per ospitare ufficiali sovietici di alto rango: un terzo dei suoi abitanti negli anni ’30 scomparve durante le purghe staliniane e per questo la casa è anche indicata come “Casa maledetta”. 

Manager scomparso la sera di Natale trovato morto in un appartamento a Milano

NLMK ha confermato la morte: “Siamo sconvolti dalla notizia e inviamo le nostre sincere condoglianze ai parenti di Bruno”, ha detto in una dichiarazione Grigory Fedorishin, presidente del gruppo NLMK, di proprietà di Vladimir Lisin che Forbes elenca come uno degli oligarchi più ricchi della Russia; La compagnia offre lavoro a circa 2.500 persone in Europa, con circa 1.000 in Belgio.

Fonte: The Sun →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manager muore nella 'casa maledetta': è caduto dal 12esimo piano

Today è in caricamento