Martedì, 24 Novembre 2020

Manuel Bortuzzo torna a guidare grazie a un'auto speciale, regalo dei colleghi del padre

I dipendenti del gruppo per cui lavora il padre del giovane nuotatore rimasto paralizzato dopo una sparatoria a Roma hanno raccolto i soldi necessari per la vettura. "È un dono davvero importante per me", ha detto Bortuzzo

Manuel Bortuzzo durante la presentazione del suo libro 'Rinascere. L'anno in cui ho ricominciato a vivere', Milano, 12 Novembre 2019. ANSA/FLAVIO LO SCALZO

Manuel Bortuzzo torna a guidare, dopo aver superato l'esame per la patente speciale e aver ricevuto in dono un'auto dal concessionario De Bona di Vicenza dove lavora suo padre, grazie alla generosità dei dipendenti del gruppo. Il giovane nuotatore trevigiano è rimasto paralizzato dopo essere stato ferito durante una sparatoria a Roma lo scorso febbraio.

Il veicolo è una Jeep Renegade nera del valore di circa 35mila euro, racconta Il Corriere del Veneto, raccolti con le donazioni del gruppo De Bona dopo la proposta lanciata dal titolare Gaetano De Bona qualche mese fa, per consentire al giovane di poter guidare e spostarsi in maniera autonoma, grazie a uno speciale allestimento che consente la guida senza l'utilizzo dei piedi (ma il sistema può essere disinserito, sia per consentire eventualmente ad altre persone di guidarla sia per dare un segno di speranza, con l'augurio che Bortuzzo possa tornare alla guida tradizionale).

auto manuel bortuzzo screenshot studioaperto-2

(La consegna dell'auto a Manuel Bortuzzo uno screenshot dal servizio andato in onda su StudioAperto)

"È un dono davvero importante per me perché finalmente potrò essere autonomo negli spostamenti senza dipendere sempre da altre persone", ha commentato Manuel Bortuzzo, che presto testerà l'auto andando fino a Roma, dove sta seguendo i percorsi di riabilitazione.

Fonte: Corriere del Veneto →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manuel Bortuzzo torna a guidare grazie a un'auto speciale, regalo dei colleghi del padre

Today è in caricamento