Sabato, 19 Giugno 2021

Marco, il "chirurgo-paziente" sulla sedia a rotelle

La storia di Marco Dolfin, chirurgo ortopedico di 34 anni, raccontata da Avvenire.it. Oggi è in grado di operare come prima, grazie a una carrozzina adattata alle sue esigenze

(foto Avvenire.it)

ROMA - Un terribile incidente in moto gli ha tolto l'uso delle gambe, ma la sua passione è più forte di tutto. Marco Dolfin ha 34 anni ed è costretto su una sedia a rotelle dopo un incidente stradale che gli ha fatto perdere l'uso di entrambe le gambe. Un anno di riabilitazione intensa ed è tornato in camice verde.

Agganciato a una struttura che lo sostiene verticalmente, ha indossato di nuovo i guanti e ha ricominciato il suo lavoro di medico-chirurgo all'ospedale Ospedale San Giovanni Bosco di Torino. A raccontare questa storia di coraggio e forza di volontà è il sito Avvenire.it. Nel 2011 il chirurgo arriva in traumatologia da paziente. Dopo aver subìto un frontale mentre si recava a lavoro, appena sveglio dopo l'operazione non ha più sensibilità dalla vita in giù a causa di un ematoma che comprime il midollo. Appena sposato ai tempi dell'incidente, il primo anno di matrimonio Marco e Samanta lo vivono all'unità spinale, dove il chirurgo ortopedico passa le giornate in riabilitazione per recuperare appieno l'equilibrio del tronco che gli serve per raggiungere l'obiettivo che si è prefissato già nel momento del risveglio: continuare a operare, nonostante i consigli degli amici.

Oggi Dolfin ha ricominciato con la sua vita: è in grado di operare come prima, grazie a una carrozzina adattata alle sue esigenze che gli permette di lavorare in ogni posizione intermedia tra seduto e completamente eretto, stabilizzandolo e permettendogli di utilizzare con sicurezza gli attrezzi del suo mestiere, seghe, martelli e scalpelli, e di far forza, come richiede la chirurgia ortopedica. E grazie alla fisioterapia, Dolfin ha avuto la possibilità di riprendere il suo sport preferito, il nuoto. Colleziona ori in quasi tutte le categorie e si prepara per le Olimpiadi di Rio del 2016. 

Fonte: Avvenire →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marco, il "chirurgo-paziente" sulla sedia a rotelle

Today è in caricamento