"Così quella collega voleva eliminarmi con gli ansiolitici nel cappuccino"

Mariangela Cerrato è stata condannata a 4 anni di reclusione per lesioni personali. La vittima oggi racconta come ha fatto a scoprirla

Nei giorni scorsi abbiamo raccontato la storia della donna di Brà in provincia di Cuneo che ha versato per un anno ansiolitici nel caffè a una collega impiegata come lei in un'agenzia assicurativa. Lei, che si chiama Mariangela Cerrato, è stata condannata a 4 anni di reclusione per lesioni personali aggravate e il lavoro lo ha perso. La vittima, Alice Bordon, si sfoga oggi in un'intervista rilasciata a La Stampa: «Era il 6 ottobre 2017. Come tutti i giorni, Mariangela mi ha preso un cappuccino al bar. Di solito lo sorseggio, ma quel giorno l’ho bevuto tutto di un fiato. Alla scrivania avevo un cliente che voleva fare una polizza.Gli ho chiesto i documenti e sono andata verso la fotocopiatrice. Quando stavo per tornare al mio posto mi è mancato l’equilibrio,vedevo tutto nero e mi sembrava di galleggiare nell’aria. In ufficio si sono spaventati:mi hanno accompagnato in farmacia per misurare la pressione.Tuttonormale.Allora hanno chiamato mio marito che mi ha portata subito al Pronto soccorso. Temevano un ictus. Tanti accertamenti, nessun esito. Un ricovero di qualche giorno, poi le dimissioni". 

Poi è successo un'altra volta: "Due settimane dopo.Ho bevuto il mio cappuccino e la scena si è ripetuta: altra corsa al Pronto soccorso, altri esami, nessuna diagnosi. E poi. Fino al momento in cui sono finita contro un muro con la macchina". A quel punto lei ha ricominciato a prendere il cappuccino ma soltanto metà: l'altra l'ha versata in una provetta e l'ha fatta analizzare: "Le analisi hanno rilevato dosi di tranquillante dieci volte superiori al consentito. Con i carabinieri di Bra, siamo riusciti a filmarla mentre metteva la medicina nel mio bicchiere". E oggi? "Devo ancora capire perché sia successo tutto questo. Ho sempre pensato che Mariangela fosse non dico un’amica, ma una colleg aaffabile e generosa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le dieci regioni a rischio lockdown

Fonte: La Stampa →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento