rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024

Totoquirinale, è Mario Monti il vero favorito per il dopo Napolitano

Una cosa è certa: stavolta, a differenza dei concitati giorni che hanno preceduto il Napolitano bis, nessuno scontro. Renzi vuole utilizzare il “metodo Ciampi”

Il totoquirinale è entrato nel vivo, e anche se i leader dei principali partiti preferiscono in questi giorni non svelare le proprie carte e mantenere il profilo più basso possibile, iniziano a circolare nomi quantomeno "sorprendenti". Non tanto perché si tratta di nomi nuovi, ma perché sono personalità che sembravano ormai fuori da qualsiasi gioco.

Una cosa è certa: stavolta, a differenza dei concitati giorni che hanno preceduto il Napolitano bis, nessuno scontro, nessuna tensione portata ai massimi livelli. Renzi vuole utilizzare il “metodo Ciampi”: ovvero l’intesa più ampia possibile che il presidente del Consiglio riuscirà a costruire.

Massimo D’Alema ha dato il suo via libera in via informale alla candidatura di Walter Veltroni, scrive oggi il Foglio, ma resta da capire quale sia al momento il reale peso di D'Alema. Intanto la candidatura di Prodi perde terreno:

Il presidente del Consiglio sa bene che non sono solo i suoi franchi tiratori ch deve temere  e che potrebbero, almeno all’inizio, sfiorare le duecento unità. Ci sono anche quelli degli altri. E non si parla dei soliti fittiani. Appuntati uno per uno nel quadernetto da cui Luca Lotti, l’unico di cui veramente Renzi si fida. Ma anche dei tanti parlamentari del Nuovo centrodestra. Ragion per cui non si partirà mai da Romano Prodi.

E nelle ultimissime ore è tornato a circolare un altro nome:

Quello di Mario Monti. Non ne parla nessuno, nemmeno il diretto interessato, che si schermisce. Ma l’intervista rilasciata la settimana scorsa per ricordare al centrosinistra che nel 2013 avrebbe  vinto Berlusconi se non fosse scesa in campo alle elezioni la sua Scelta civica, la dice lunga sulla volontà dell’ex premier di non essere lasciato ai margini della dibattito politico di questi giorni.

Fonte: Il Foglio →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Totoquirinale, è Mario Monti il vero favorito per il dopo Napolitano

Today è in caricamento