Domenica, 24 Gennaio 2021

"Il presidente Mattarella è un agente dei servizi britannici e vuole far fuori Trump"

Le curiose teorie del complotto su Parler, dopo Renzi e Obama un filmato accusa il Quirinale: “Il regista dell’operazione è il Regno Unito”

La Stampa racconta oggi che sul social network Parler è spuntato un filmato che accusa il presidente della Repubblica Sergio Mattarella di essere nientepopodimenoché un agente dei servizi segreti britannici e di far parte di un complotto per far fuori Donald Trump. L'articolo di Francesco Semprini racconta di un un video pubblicato su BitChute, piattaforma utilizzata da destra estrema e formazioni cospirazioniste.

Un signore con barba bionda e voce profonda racconta l’ultima novità in fatto di teorie del complotto. Mostra sul suo telefono una foto poco chiara che, a suo dire, ritrarrebbe il presidente Mattarella arrestato con Mike Pompeo dalla polizia italiana. «Non so se è vero o no ma quello che vi posso dire è che l’Italia è l’ultimo tassello di un piano di contrattacco cospirazionista ordito dalla Nato contro gli Stati Uniti, il cui regista è il Regno Unito», dice l’uomo rilanciando il mito del primo grande tiranno contro cui i patrioti hanno combattuto nel 1776 per la libertà.

Le milizie dei lII Percenters si ispirano al 3% di coloni che imbracciò il fucile contro i britannici durante la Rivoluzione americana. "Mattarella è apparentemente un agente del Mi6 (i servizi segreti di Sua Maestà) - prosegue il narratore - e lui ha messo l’intero governo a supporto dell’operazione condotta sotto copertura dai britannici contro il presidente degli Stati Uniti d’America e per controllare l’intero sistema elettorale". Il riferimento è alle accuse di brogli nelle elezioni del 3 novembre che hanno decretato la vittoria di Joe Biden. La storia fa il paio con quella di Renzi e Obama che hanno scippato voti a Trump per darli a Biden di cui abbiamo parlato nei giorni scorsi. E, spiega ancora La Stampa, rientra nella categoria del «guerra ibrida» che attraverso fake news trasforma i media in arma volta a screditare la realtà, ma visto singolarmente non ha un significato proprio.

«Mi hanno detto che qualsiasi cosa vada fatta per tutelare (Trump) dal “deep State” fino a quando lui è presidente sarà fatta. - prosegue il protagonista del video -. Sono fiducioso che il presidente è appoggiato dai militari dalla polizia dai pastori spirituali, andrà bene». Quindi il saluto: «God Bless you all, see you at the beach... Arugah»

Lo stato d'emergenza fino ad aprile, il nuovo Dpcm e il no al lockdown delle Regioni che rischiano la zona rossa

Fonte: La Stampa →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il presidente Mattarella è un agente dei servizi britannici e vuole far fuori Trump"

Today è in caricamento