Sabato, 6 Marzo 2021

Matteo Bassetti e la fatwa del basilico

Selvaggia Lucarelli sul Fatto Quotidiano sfotte il virologo direttore del San Martino di Genova dopo l'annuncio del suo addio alla città dopo le critiche

Ieri Matteo Bassetti ha annunciato che a fine pandemia lascerà Genova perché è "schifato" dalle critiche: "Ho ricevuto attacchi da tutti. Manca solo che mi critichino per il colore dei calzini". Oggi Selvaggia Lucarelli commenta sul Fatto Quotidiano la sua uscita in quella che definisce la fatwa del basilico: 

Non capisco proprio perché i genovesi non si fidino di Bassetti. Io quando l’ho visto in tv con i libri della Rolex sullo sfondo mi sono sentita confortata, rassicurata dalla scienza. Ho capito che lui avrebbe calcolato i tempi della seconda ondata consultando il quadrante del Daytona. Che sarebbe andato tutto bene. Che c’e ra da fidarsi. Anche quando si è difeso dalle accuse di aver fatto pubblicità alle cravatte con la motivazione “Ho fatto pubblicità a un’azienda che ha donato 10 000 euro al San Martino!”, aveva ragione lui. Se Fiat dona 100 000 euro al San Martino lui si fa fotografare nella corsia del reparto Covid su una Mini Cooper, è aziendalista. 

La conclusione dell'articolo è riservata alla sua nomina a coordinatore gestione pazienti Covid per il Ministero della Salute.

Mi pare giusto. Vuoi non premiare chi il 23 agosto, con commovente, impressionante lungimiranza, diceva: “Ecco un dato che tutti aspettavamo e che alcuni di noi avevano ampiamente previsto già tre mesi fa. Dopo la carica virale ridotta, ecco la dimostrazione che il SARScoV-2 è mutato!”? Vuoi non premiare chi, tra gli esperti, conta il maggior numero di pubblicazioni su Instagram di selfie? Chi ha passato l’estate a minimizzare affermando che avevamo imparato a gestire il virus e a tracciare e ora dice che a Milano la situazione è fuori controllo? Vedete, è Genova che non se lo merita.

E Bassetti fa bene a scappare da quel covo di irriconoscenti. Se solo mi facesse la cortesia di non venire a Milano, ecco, gli sarei grata. Mica per altro. Abbiamo già Gallera, Fontana, Zangrillo e la zona rossa. Direi che a sciagure siamo già a posto così, grazie.

Lockdown nazionale: tutta Italia zona rossa o arancione entro martedì 17 novembre

Fonte: Il Fatto Quotidiano →

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Matteo Bassetti e la fatwa del basilico

Today è in caricamento