Domenica, 28 Febbraio 2021

Il dramma dell’ex calciatore Mauro Bellugi: amputate entrambe le gambe dopo il Covid

Soffriva da tempo di problemi agli arti inferiori, una situazione aggravatasi dopo il ricovero. Ma lui non si abbatte: “Prenderò le protesi di Pistorius”

Bellugi con l'ex presidente dell'Inter Erick Thohirn una foto pubblicata sul suo profilo Facebook

Ha subito l’amputazione di entrambe le gambe Mauro Bellugi, 70enne ex calciatore di Inter, Bologna, Napoli e Pistoiese e della Nazionale. Ricoverato in ospedale lo scorso 4 novembre positivo al Covid, con il passare delle settimane la sua situazione clinica si è fatta più difficile e alla fine i medici hanno dovuto amputargli le gambe, già afflitte da altre patologie, come racconta Luca Serafini sul sito @altropensiero.net

“Mi ha tolto anche la gamba con cui feci gol al Borussia Monchengladbach”, dice Bellugi, che il 3 novembre 1971 da difensore con la maglia dell’Inter segnò in occasione del match di Coppa dei Campioni contro la squadra avversaria tedesca: il suo unico gol in carriera. La partita finì 4-2 in favore dell’Inter.

Ma Bellugi non si perde d’animo.  Come racconta la moglie Lory, già pochi giorni dopo l’intervento cercava su internet informazioni su quali protesi poter usare.  “Prenderò quelle di Pistorius, così nei corridoi degli studi televisivi ti sorpasserò”, ha detto Bellugi a Serafini nel corso di una videochiamata. 

Mauro Bellugi e la sua filosofia, ironica e plasmata con milioni di aneddoti della sua vita, non sono cambiati nemmeno nel momento della debolezza e dello sconforto. Il sarcasmo e il suo spirito, nonostante la passione sfrenata per l’Inter, lo hanno sempre mantenuto un uomo libero e un critico obiettivo: ha smesso di giocare a calcio presto a causa di problemi continui alle gambe, alle ginocchia, ma altrettanto presto ha iniziato a scrivere sui giornali e apparire in tv come opinionista già all’inizio degli anni Ottanta. Arguto, spietato, toscano nella natura e nell’inflessione appena accennata.

Chi è Mauro Bellugi

Classe 1950, toscano di Buonconvento, Bellugi ha giocato dal 1969 al 1974 con l’Inter, per poi passare l’anno successivo al Bologna. Nel 1979 passò al Napoli, poi fu titolare nella Pistoiese nella stagione 1980-1981, in cui saltò solo 8 delle 30 gare, prima di abbandonare a trentun anni. Ha collezionato 227 presente in Serie A, senza mai segnare un rete. 

Dopo l’esordio nella Nazionale Under-21 nel 1971, l’anno successivo Bellugi passò alla Nazionale maggiore: fu regolarmente convocato per tutto il resto degli anni Settanta, disputando in totale 32 partite. 

Dopo il ritiro nel 1981, Mauro Bellugi è stato per breve tempo allenatore in seconda della Pistoiese, per poi diventare opinionista per diverse emittenti televisive locali. 

Fonte: Altropensiero.net →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il dramma dell’ex calciatore Mauro Bellugi: amputate entrambe le gambe dopo il Covid

Today è in caricamento